Mini maratona di solidarietà a sostegno della lotta ai tumori al seno.

08 ott 2010

Una delle mie passioni è la corsa. Spesso vado a correre nel nostro ben amato bosco di Capodimonte, e domenica 10 ottobre 2010 sarò presente a questa bella iniziativa sociale e sportiva.

I edizione della ‘Napoli Race for the Cure’, mini maratona di solidarietà di 5km e passeggiata di 2km, a sostegno della lotta ai tumori al seno, in programma domenica 10 con partenza, alle ore 10, da Piazza Plebiscito.

Dopo il successo di Roma, Bari e Bologna, anche Napoli è pronta ad accogliere con entusiasmo la manifestazione che riesce a coniugare sport e impegno sociale e si rivolge, non soltanto agli atleti professionisti o ai podisti, ma anche a chi ama semplicemente passeggiare e trascorrere una giornata all’aria aperta.

Madrina dell’evento è Maria Grazia Cucinotta, che domenica sarà al via con altre personalità del mondo della politica, dello sport e dello spettacolo. Tra loro anche l’attrice Rosanna Banfi, testimonial delle “Donne in Rosa“, donne che si confrontano con questa malattia e che partecipano all’evento indossando una maglietta e un cappellino rosa per dimostrare un atteggiamento culturale più coraggioso e positivo nei confronti del tumore al seno.

La Race for the Cure, che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, è organizzata dalla Susan G. Komen Italia con il patrocinio di Regione Campania, Comune di Napoli, Provincia di Napoli, del CONI, della FIDAL e del Ministero della Salute, con la collaborazione dell’IPASVI e dell’AIDDA e con il sostegno degli sponsor nazionali Johnson& Johnson e Samsung.

E domenica alle 10, tutti insieme alla partenza

info ed iscrizioni: http://www.raceforthecure.it/

La Campania giovane.

27 lug 2010

La Campania giovane.” è un modello di società, una condizione necessaria, un sogno da realizzare.

“La Campania giovane.” è una comunità di un milione e ottocentomila abitanti che fanno della regione Campania la più giovane d’Europa e di Napoli la città più giovane d’ Italia.
Molto c’è da fare per affermare quel ricambio generazionale, tanto auspicato ma non ancora realizzato .
“La Campania giovane.” è la consapevolezza che la conquista del nostro futuro è una sfida di tutti, non di una parte contro un’altra.

La nostra è, e vuole essere, una rivoluzione dolce nelle professioni liberali, nei saperi, nella politica, così come nelle imprese e nel lavoro. La nostra è una generazione in movimento che rivendica il diritto  di costruire il proprio futuro nei territori dove siamo nati e cresciuti, senza essere costretti ad emigrare.

Gandhi diceva che dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere.

Questo sito, la web radio, il nostro giornale, devono diventare sempre più strumenti per tenerci assieme, per imparare a riconoscerci e conoscere e a interpretare una società che è in continua trasformazione.
Siamo all’inizio di un cammino complicato, ma necessario e affascinante.

Cominciamo a costruire, insieme.

In foto il palco del Neapolis Festival 2010.
On-Line la versione beta www.lacampaniagiovane.it