INTERVISTA AL DOTT. MARIANO ANNICIELLO :COSTRUIRE UNA PIATTAFORMA POLITICO-SOCIALE

29 ott 2013

L’ex governatore della Campania Antonio Bassolino, adesso Presidente di Fondazione Sudd, ha incontrato il mondo dell’associazionismo, permettendo alle maggiori associazioni del Sud, di stare sedute ad un tavolo comune.” Reti per il sud ” è solo la tappa iniziale  di un grande progetto a lungo termine per apportare un miglioramento sociale e culturale alla nostra società. Il dottor Mariano Anniciello, presidente del comitato provinciale Arci Napoli, promotore insieme a Bassolino dell’iniziativa,  ha chiarito che il prossimo obiettivo è quello di costruire una piattaforma  politica – sociale :

Cosa intende per ‘piattaforma politica-sociale’?

«Politica nel senso greco del termine, di azione, di fare. Ci stiamo per esempio organizzando per la raccolta delle firme contro la legge Boss-Fini. Lavoriamo sodo per una serie di iniziative a vantaggio del terzo settore».

Il prossimo passo?
«La costituzione del Forum del terzo settore. Questa struttura è l’unica a mancare nella provincia di Napoli. Deve esserci».

Perchè?
«Il Forum del terzo settore è un organismo istituzionale e in un momento così difficile, di crisi del settore del welfare, potrebbe essere utile per aprire vertenze contro le Istituzioni».

Quali sono i vostri riferimenti politici?
«Noi siamo assolutamente autonomi. Certo, ci fa piacere se i politici si muovono per la tutela di certi temi. Pensiamo per esempio a quanto è importante che gli ultimi sindaci del comune di Napoli, si sono tutti battuti contro l’omofobia».

ESTATE 2013 A NAPOLI : EVENTI, MOSTRE E SPETTACOLI.

29 lug 2013

Anche quest’anno il Comune di Napoli ha organizzato il palinsesto degli eventi estivi, che già dal 19 Luglio sono in corso, e si terranno fino al 30 Settembre.
Un’ offerta variegata : spettacoli teatrali, concerti, eventi sportivi, cabaret, rassegne culturali, mostre, cinema, gite alla scoperta dei parchi più bella della nostra città… Insomma non manca proprio niente!
Un’opportunità per chi resta in città e anche per i turisti, di scoprire la vera Napoli, andando oltre gli stereotipi ed i pregiudizi, scoprendo le radici di una metropoli in continua evoluzione, che ogni giorno si mobilita e si migliora, nonostante le poche risorse.

Napoli è una città ricca di cultura, una cultura che non si riscontra soltanto nel nostro patrimonio artistico-culturale, nelle nostre chiese, nei nostri musei, ma una cultura popolare, che si ritrova nei vicoli, dove passeggiando si sente improvvisamente l’odore del caffè, oppure mangiando una ” pizza a portafoglio” dalla vetrina, con pochi spiccioli.

La vera ricchezza di Napoli stà nella grinta che hanno i Napoletani che ogni giorno si inventano qualcosa pur di andare avanti.

Fantasia, passione, grinta:  è questo che accomuna i Napoletani.

Un insieme di eventi che permetteranno a noi Napoletani di riscoprire e di conoscere a fondo le nostre stesse radici, ma allo stesso tempo, di sorprendere i Turisti, mostrandogli tutti i  colori di Napoli e le sue sfumature.

Inizialmente infatti, l’obiettivo dell’iniziativa, era  di rendere più piacevole la permanenza in città dei Napoletani che non avevano la possibilità di andare in vacanza, ma negli scorsi anni, gli eventi hanno riscontrato una buona partecipazione anche da parte dei Turisti, affermandosi come una manifestazione positiva da tutti i punti di vista.

Gli eventi si svolgeranno nelle sedi e nei parchi più prestigiosi della città : Dal Palazzo delle Arti di Napoli ( PAN ), La mostra d’Oltremare, Complesso di San Domenico Maggiore, L’orto Botanico,Maschio Angioino, Galleria Principe e tanti altri.

Per conoscere il calendario completo degli eventi potete consultare il sito :

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/22223

PD IN GIUNTA DE MAGISTRIS?

11 mag 2013

Riparte l’algebra politica. Esercizio: “Se il Pd entra in Giunta, quanti assessori gli saranno assegnati, con quali deleghe e di quali componenti?”. Ma sono le domande giuste? Certamente no.

Il confronto che il Partito Democratico deve avere, lo deve avere con la Città e per la Città. Il testo esatto dell’Esercizio a cui devono sottoporsi i Democratici è: “Quale è la visione che abbiamo di Napoli, quali programmi vogliamo attuare, quali idee realizzare?”. Queste credo siano le domande giuste.

Individuare le Priorità. Trovare le soluzioni.

Integrazione sociale. Lavorare coi nostri parlamentari ad una Legge Straordinaria per le grandi Città in emergenza sociale per finanziare alle famiglie servizi di sussidiarietà e dare contributi alla sussistenza. Ho ricordato all’Assemblea Provinciale del Pd ieri, che nel 2003 ai banchi alimentari dell’Arci a Napoli c’erano solo migranti; oggi solo italiani: pensionati disperati e ridotti alla fame, giovani stremati che hanno deciso di non cercarlo nemmeno più il lavoro, disoccupati che non riescono a sfamare più i figli.

Trasformazione in Città Metropolitana. Sarà necessario approvare nel Consiglio Comunale di Napoli lo scioglimento del Comune da cui nasceranno dieci nuovi comuni (uno per Municipalità) che insieme ad altri circa venti nuovi comuni in provincia formeranno la nuova Città Metropolitana di Napoli riducendo notevolmente costi legati ad inutili duplicazioni di uffici e servizi.

Trasporti: uscire dalla tragedia, tendere alla normalità.

Credo siano queste alcune delle priorità da cui partire a ragionare. Credo sia questo il terreno su cui inizia il confronto tra il PD e Napoli, tra il Pd e de Magistris.

ATTRAVERSO NAPOLI… MAGGIO DEI MONUMENTI 2013

06 mag 2013

Un mese di eventi dal 4 maggio al 2 giugno per riscoprire Napoli e le sue bellezze attraverso visite guidate e aperture straordinarie dei luoghi meno frequentati e conosciuti dai turisti.

E’ l’edizione 2013 del Maggio dei Monumenti che quest’anno andrà alla scoperta dei percorsi di arte,storia,musica e letteratura “attraverso Napoli”:sarà questo il filo conduttore di percorsi studiati dall’assessorato al turismo e alla cultura del Comune.Oltre 100 tra chiostri,sagrati e cortili,saranno a disposizione dei turisti,non solo per le visite, ma anche per concerti ed eventi che si svolgeranno in particolare nel fine settimana.

Molto originale anche le 40 visite guidate che riguarderanno le stazioni dell’arte della nuova metropolitana cittadina,organizzate in collaborazione con Metronapoli. Tra i luoghi da scoprire ci saranno anche cortili e giardini di Palazzo Reale,Castel Nuovo e spazi meno noti come Palazzo Filomarino, il Chiostrino della Certosa,Palazzo Gravina,il Conservatorio dello Spirito Santo.

Proprio in occasione del Maggio dei Monumenti,poi si inaugurano le celebrazioni per il settimo centenario della nascita di Boccaccio,con lettere del Decameron nei luoghi che il poeta e scrittore fiorentino ha conosciuto e frequentato.

Musica e canzone napoletana invece saranno il filo conduttore del secondo percorso tematico che si intreccia con la mostra per i 50 anni della RAI di Napoli.Il programma del Maggio dei Monumenti 2013 prevede anche 25 mostre stabili e 76 eventi di spettacoli e concerti all’archivio di Stato,al Museo Filangieri,alla Cappella del Vasari.Un impegno enorme realizzato a costo zero per il Comune di Napoli e reso possibile grazie al coinvolgimento di tante associazioni culturali.Ci si aspetta che sulla scia degli altri eventi Napoli accoglierà un gran numero di turisti,anche per una ripresa economica.

Si prevede una grande affluenza di turisti, questo significa che ci sarà molto da lavorare per alberghi, ristoranti, taxi, noleggio pullman e musei.

NAPOLI SOTTO ATTACCO?

06 mar 2013

Napoli sotto attacco? Non lo so. Di sicuro è in crisi, e le crisi si affrontano uniti. Città della Scienza incendiata, un palazzo crolla sulla Riviera, la disoccupazione e la crisi devastano le famiglie e la coesione sociale.

Nonostante ne sia politicamente distante, la mia solidarietà in questo momento non può non andare verso la Giunta del Comune di Napoli. La Città deve essere unita se vuole affrontare le prove durissime che si affacciano, ma sta all’Amministrazione tenerla unita e non isolarla da altre Istituzioni e forze sane della Città.

Vedere i capannoni di Città della Scienza bruciati ci fa sentire tutti come Sisifo, condannato a portare un enorme masso sulla cima di una montagna per vederlo cadere dall’altro lato, ricominciando all’infinito il lavoro.

Se c’è un dolo va immediatamente scovato. Napoli ha bisogno di ritrovare la propria identità, e il proprio orgoglio, nei decenni troppe volte ferito. Napoli ha bisogno di coraggio.

4P. PRIMARIE PREFERENZE PROPORZIONALE PEOPLE (?).

11 set 2012

Dalla serie non c’è tranquillità per chi combatte i malvagi. Davanti al giudizio del cittadino italiano (ammesso che si interessi ancora alla politica, dato lo stato del Paese), si palesano differenti scenari: Primarie, sì o no? Preferenze, sì o no? Proporzionale o premio maggioritario? Dove si nasconde il bene, e dove il male?

Dopo che ci hanno sfilato di tasca la democrazia con listini di nominati, sarebbe criminale non cambiare questa legge. Dalla Campania sono stati eletti tanti parlamentari, ma molti di questi rappresentanti del Popolo che non sono venuti in questa terra nemmeno per la campagna elettorale, una volta eletti definitivamente l’hanno considerata una meta esotica, modello Emilio Salgari.

Certo, non credo che siano tutti stati così i nostri eletti al Parlamento. Per la legge empirica del caso o per qualche altra curiosa dinamica statistica, alcuni di loro hanno trattato con rispetto il proprio mandato e i propri elettori. Eccezioni, insomma.

Stiamo lavorando per restituire la parola ai cittadini con le Primarie, chiarendo inoltre quali sono le alleanze prima. Primarie per scegliere il miglior leader della futura colazione. E a questo proposito su un’aspetto ho perplessità: il Proporzionale. Credo che quando si sceglie di votare un partito lo si debba fare dentro un quadro di alleanze chiaro. Il trasformismo ha più di un secolo di attività in Italia, formse è il momento di metterlo definitivamente in soffitta.

Aver soffocato la democrazia con una legge elettorale come il porcellum è stata una vergogna. I cittadini, presto o tardi, la propria parola fortunatamente se la riprendono sempre.

Primarie. Preferenze. Proporzionale. People.

4P. For People.

NAPOLI. MUST BE THE PLACE…

10 set 2012

Che bello che Paolo Sorrentino apra il suo ultimo film facendo dire a Sean Penn che il migliore caffè del mondo si beve a Napoli.

Certo non è che lo dico solo per il fatto che ne condivida il giudizio sul nostro caffè. E’ piuttosto che ho idea che quando ami il caffè della tua terra ne ami i sapori, lo spirito, i ricordi che ti si sono radicati dentro gli angoli più profondi dell’anima. E hai il carattere per farlo presente anche se fai un film con un cast internazionale.

Ricordo che in Grecia erano orgogliosissimi del loro caffè. Arrivato in Turchia, non c’era turco che non amava il proprio caffè, detestando quello greco. Personalmente non mi faceva impazzire né l’uno né l’altro. Amo il caffè napoletano.

E’ che quando, tanto per fare un esempio,  “fai il bagno a Posillipo”, in mezzo a tanta storia e bellezza e poi prendi il caffè c’è qualcosa che lo rende speciale e ti apparterrà per sempre perché entra nelle tue radici. Il caffè napoletano, nero come la notte, caldo come l’inferno, dolce come l’amore.

Must be the place è un bel film. Direi più simile al Sorrentino romanziere che al Sorrentino regista. Ma per questo assai vicino a Napoli.

Amo la mia città, anche se troppo spesso disperatamente violenta. Ma “la violenza è ovunque, anche se non si fa vedere”, parola di Paolo Sorrentino. Quindi che dire Napoli, deve essere questo il posto…

STOP A LEGGE CONTRO OMOFOBIA.

26 lug 2011

Con 293 sì, 250 no e 21 astenuti passano in aula alla Camera le pregiudiziali di costituzionalità presentate da Udc, Pdl e Lega. Concia: “Oggi la maggior parte del Parlamento ha scelto di stare dalla parte dei violenti e non delle vittime delle violenze e delle discriminazioni”. Persino Fini dichiara: “Da deputato avrei votato contro”.

Il voto odierno è avvenuto a poco meno di due anni dalla prima bocciatura della legge anti-omofobia, quando, nell’ottobre del 2009, Montecitorio approvò le pregiudiziali di costituzionalità presentate dall’Udc. A maggio scorso, poi, la commissione giustizia bocciò due diversi tentativi di mediazione cui ostinatamente aveva lavorato la deputata del Pd. La pregiudiziale di costituzionalità della Lega, illustrata in aula da Carolina Lussana, afferma che il disegno di legge “offre una protezione privilegiata alla persona offesa in ragione del proprio orientamento sessuale e in particolare discrimina fra chi subisce forme di violenza, perché vi è una tutela rafforzata. Rispetto invece a chi subisce altre forme di violenza”.

I PM ANTICAMORRA LASCIATI A PIEDI.

28 giu 2011

“Dite ai bosso che da domani prendiamo la Metro”. Da ieri i magistrati di Napoli sottoposti a tutela (il procuratore, gli aggiunti e i sostituti della Dda) sono costretti a lasciare l’ufficio entro le 18 o a tornare a casa con mezzi propri, con tutti i rischi per la sicurezza che questo comporta. Il ministero della Giustizia, infatti, non riesce più a garantire agli autisti il pagamento dello straordinario: problema simile a quello dei cancellieri, che già da mesi terminano il loro lavoro alle 15. In queste condizioni, le difficoltà per i pm anticamorra sono enormemente aumentate.

Da ieri, dunque, molti uffici della Procura dalle 18 sono vuoti. I magistrati che avevano necessità di trattenersi in ufficio per motivi di lavoro hanno fatto rientro a casa in taxi o addirittura con i mezzi pubblici, dal momento che alcuni di loro abitano in provincia e il costo del taxi sarebbe troppo oneroso. “Dite a Peppe Setola e a Michele Zagaria – è lo sfogo di un pm del pool che indaga sul clan dei casalesi – che, se mi cercano, possono trovarmi alla stazione della Circumvesuviana dalle 7 di sera. Non molto sicura per noi, ma almeno qualcosa che ancora funziona”

ESTATE 2011. CAMPAGNA CONTRO L’ABBANDONO DEI CANI.

20 giu 2011

Anche quest’anno bisogna tutti lavorare affinché i napoletani si vergognino di abbandonare i “propri compagni”.

L’abbandono degli animali, in prossimità delle partenze vacanziere assume considerevoli proporzioni ed è la prima causa del fenomeno del randagismo; pertanto non abbandoniamoli: insieme a loro l’estate sarà ancora più bella.