ASSEGNI SOCIALI 2011

19 mar 2011

Nessun bimbo verrà lasciato indietro. E’ questo lo spirito che ci deve guidare in una città complicata e difficile come Napoli. Le famiglie vanno difese da questa crisi che divora le future opportunità dei nostri figli e la serenità delle nostre case.

Anche quest’anno è aperto il Bando per gli Assegni sociali:

– Assegno in favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori
– Assegno in favore della maternità

I cittadini che intendono richiedere gli Assegni sociali per l’anno 2011, dovranno presentare le relative istanze esclusivamente presso i C.A.F. (centri di assistenza fiscale) convenzionati con l’Amministrazione Cittadina, che svolgeranno tali attività a titolo gratuito.

L’elenco delle sedi dei C.A.F convenzionati ve lo pubblico qui di seguito cosicché potrà essere prelevato da questa pagina oppure richiesto telefonicamente al numero verde 800 07 99 99

PRELEVA MODULISTICA
ELENCO CAF CONVENZIONATI COMUNE DI NAPOLI

BANDO CONCORSO ASSEGNAZIONE ALLOGGI EDILIZIA PUBBLICA: APERTO

07 mar 2011

Il diritto alla casa è il diritto alla ricerca della propria felicità. Contributo al fitto, concessione di mutui agevolati (cioè con interesse a carico dell’Ente pubblico), bandi per assegnare alloggi residenziali pubblici a chi ne ha bisogno e diritto; sono solo alcuni degli interventi che il centrosinistra mette in campo per il ceto medio, per le famiglie che ne hanno bisogno, per le famiglie che vogliono nascere.

Vi invito, se ne avete i requisiti, a non perdere questa occasione. Il Comune di Napoli, ha indetto un bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica da costruirsi, che saranno acquistati con fondi ERP o che si rendessero liberi anche a seguito delle operazioni di sgombero degli alloggi occupati abusivamente nell’ambito territoriale del Comune di Napoli o di alloggi ERP di proprietà del Comune di Napoli siti in altri comuni.

Le domande di partecipazione al presente concorso devono essere compilate UTILIZZANDO esclusivamente i moduli predisposti a stampa dal Comune e devono essere debitamente sottoscritte e presentate unitamente a COPIA FOTOSTATICA NON AUTENTICATA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITA’ del sottoscrittore (O DOCUMENTO EQUIPOLLENTE) in corso di validità.

Le domande stesse dovranno essere spedite al Comune di Napoli – Servizio Assegnazione Immobili – Piazza Cavour n. 42 CAP 80137 NAPOLI con raccomandata A/R, dal 07/03/2011  e/o consegnate attraverso le OO.SS. di categoria che sottoscriveranno apposita convenzione con il Comune di Napoli.  SCADENZA PERENTORIA: 20 aprile 2011.

Qui di seguito i documenti necessari, in formato da scaricare:

Visualizza la determina dirigenziale n. 53 del 18/02/11 (62.3 KB).
Bando (62.3 KB).
Modello Istruttoria (43.69 KB).
Modello Avvertenze (20.41 KB).
Modello Domanda (46.49 KB).

SAN PAOLO VERRÀ!

15 feb 2011

Ritorna ciclicamente nelle riflessioni di noi napoletani il destino dello Stadio San Paolo; bisogna decentrarlo, riqualifacarlo, raderlo al suolo o venderlo?

In questi giorni il dibattito si è riacceso e mi è venuta in mente una vecchia storia di famiglia. Mio zio Enzo, possedeva una vecchia Alfa Giulietta cabriolet: un vero rottame. Aveva però un fraterno amico meccanico, Dino Corcione. Dino si dedicò al recupero della Giulietta e ne uscì un capolavoro. Non solo andavano in giro con quel piccolo gioiello a cui avevano restituito valore, ma addirittura  la noleggiavano  per i matrimoni creando un’entrata.  Mio Zio fu felice per non aver venduto la Giulietta.

Mi piacerebbe vedere il San Paolo con delle gallerie commerciali, una multisala, palestre, centrobenessere e magari anche un albergo;  insomma una realtà viva ogni giorno della settimana e che dona straordinarie emozioni la domenica. Esattamente come accade nel resto dell”Europa, restituendo sicurezza e funzionalità. Ma come fare per realizzarlo, come trovare le risorse?

Con l’andare avanti del federalismo Napoli e il Meridione vengono fortemente mortificate.  Sarà necessario che il Comune di Napoli coinvolga la S.S.C. Napoli ed il tessuto imprenditoriale della Città attraverso la finanza di progetto, senza per questo svendere quello che per noi napoletani è il monumento che ha visto da Sivori a Maradona rendere gloria alla nostra Città.

Aurelio De Laurentis è l’uomo giusto. Ha già dimostrato di avere le qualità per condividere con la città di Napoli questa avventura che regalerà un nuovo Stadio San Paolo al quartiere di Fuorigrotta ed ai napoletani. Va realizzata una grande operazione che dovrà vedere insieme le istituzioni,  il tessuto imprenditoriale della città e il Calcio Napoli.

Il Comune di Napoli dovrà essere all’altezza di questa sfida garantendo gli investitori nella rapidità  e semplificazione delle procedure consentite dalla legge. Dovrebbe, inoltre, accordare tutte le riduzioni fiscali consentite per le imprese che credono e investono in questo progetto.

Insomma facciamo uscire di nuovo dal garage la nostra Giulietta cabiolet.