SICUREZZA SUI LUOGHI DEL LAVORO: NAPOLI AVANTI.

26 feb 2011

Tre anni fa, come sapete, il Comune di Napoli è stato il primo comune italiano a costituire un Osservatorio sulla Sicurezza dei Luoghi di Lavoro, di cui sono stato Presidente pro-tempore.
E’ stato un impegno importante che portiamo avanti con orgoglio. Scegliemmo come testimonial Giulio Golia delle Iene che fu un grande e valido aiuto per sensibilizzare tanti in Città.

Come ogni anno, sulla base di questo importante impegno del Consiglio Comunale di Napoli, parte venerdì 25 febbraio, dalle ore 10.00 – la campagna di sensibilizzazione sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro, promossa con l’Osservatorio “Napoli Città Sicura”. La campagna informativa proseguirà con la celebrazione – sabato 5 marzo – della “Giornata cittadina per la Sicurezza nei luoghi di lavoro”.

In Piazza Dante e Via S. Caterina a Chiaia saranno allestiti due gazebo per informare e sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di un maggiore impegno nel contrastare questa piaga sociale anche attraverso la distribuzione di materiale informativo.

Anche quest’anno chiameremo i cittadini ad esprimere la propria visione della “sicurezza sui luoghi di lavoro” con un questionario da compilare e consegnare ai gazebo che consentirà di partecipare all’estrazione di due buoni libro.

La campagna informativa proseguirà con la celebrazione – sabato 5 marzo – della “Giornata cittadina per la Sicurezza nei luoghi di lavoro”, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, durante la quale si terrà la seduta solenne del Consiglio Comunale, alle ore 11,00 nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino.

Spero partecipiate in tanti.

2 risposte to “SICUREZZA SUI LUOGHI DEL LAVORO: NAPOLI AVANTI.”

  1. Tina Montanini says:

    Come al solito ti rendi partecipe e promotore di tutto ciò che è importante ed indispensabile per la città. Sei un esempio per utti noi che continuiamo a vivere (in parte) nell’ombra.
    Continua così e anche se non ci vediamo più spesso (per lavoro) conta pure su di me per una mano.
    In bocca a lupo per tutto e spero di incontrarti presto.
    Il blog è chiarissimo. Bravo
    Tina Montanini

  2. Luigi Converso says:

    Va benissimo la sensibilizzazione e che se parli. Ma sarebbe opportuno che le aziende tutte nella persona dei datori di lavoro siano “sensibilizzate” maggiormente anche attraverso la propedeuticità della valutazione dei rischi prima di qualunque atto autorizzativo, in modo da imporre la prevenzione dei rischi della propria attività lavorativa prima che la stessa sia autorizzata al funzionamento della produzione, intermediazione e/o commercializzazione dei propri prodotti.

Rispondi