I giovani e l’alcol.

30 lug 2010

Gli esperti lanciano un’allarme per il preoccupante aumento dei giovani che sempre di più si avvicinano all’alcol. Le ultime ricerche effettuate in materia del Ministero della Salute sono veramente da allarme rosso. Solo nel nostro Paese perdono la vita oltre 200 giovani a causa della guida in stato di ubriachezza.

A preoccupare molto gli esperti sono l’età con la quale molti giovani si avvicinano al “bicchiere di troppo”. Tra gli adolescenti (a partire da 12 anni) è una pratica ormai in voga da anni, soprattutto per le ragazze. Con l’assunzione di alcolici è come se si volesse dimostrare di essere grandi, di essere qualcuno, di valere,in caso di timidezza serve a sciogliere senza tenere conto che bere alcolici fa male per la propria salute. Infatti i medici sono molto preoccupati, perchè a 12 anni l’apparato digerente di una persona non è ancora completo. Assumendo bevande alcoliche si mette in serio pericolo il nostro organismo.

Questo è un periodo della fase di una persona che si è ancora un pò bambini, è sicuramente una fase di crescita che non va “capita” guardando nel fondo di un bicchiere.

A volte vengono fatte campagne contro l’abuso di alcol, io credo e spero che vengano accolte sempre di più dai ragazzi, ma prima che qualcuno, o la loro stessa vita, possa pagarne le conseguenze di un atto apparentemente che rende felici, ma che per motivi di cui si conoscono già le conseguenze, potrebbero rendere la vita di un colore diverso.

Rispondi