I TAGLI ALLA CULTURA SONO UN FURTO ALL’IDENTITA’ DI NAPOLI

21 dic 2010

Tagliare le risorse per la cultura vuol dire rubare colori, fantasia e creatività alla nostra terra. Questo lo dico soprattutto in relazione alla tradizione partenopea nell’ambito del teatro. I tagli senza senso del Centrodestra conducono soltanto ad un impoverimento delle maestranze e della forza culturale di Napoli, che spesso nella sua storia è stata motore mondiale della cultura. In un periodo di crisi come questo, correre il rischio che, per esempio, teatri storici come il Trianon chiudano, significherebbe una perdita non solo della cultura ma anche di uno spazio di legalità. Queste attività, infatti, oltre a portare avanti la tradizione del teatro napoletano, rappresentano un momento di fondamentale recupero di zone a rischio. Senza dimenticare che teatri come il Trianon sono stati dichiarati patrimoni dell’UNESCO”.

Rispondi