Le tradizioni del natale napoletano.

11 nov 2010

Ci avviciniamo al Natale…

Chi è che non si è soffermato almeno una volta davanti al panorama mozzafiato della nostra enigmatica città? Silenziosa ed irraggiungibile come una donna addormentata, ai piedi di quello che è il simbolo per eccellenza di Napoli, il Vesuvio. Eppure negli ultimi anni è apparsa tutt’altro che assopita, ricca di cultura, suoni e colori davvero unici, nonostante momenti critici e ordinari, infatti quello che ci lasciamo alle spalle è un anno in cui non sono mancate ventate di aria nuova, e ciò che ci auguriamo e che ci facciano compagnia anche per i prossimi 365 giorni…

Insomma il nostro è un popolo intelligente, caparbio ed orgoglioso e soprattutto fiero delle proprie tradizioni, che continuano a radicarsi attraverso un eterno passaparola nell’animo di ogni napoletano, dal nuovo arrivato, all’anziano che con commozione come si dice a Napoli “vede un altro Natale”. Leggi tutto »

I NOSTRI FIGLI.

17 set 2010

Ho letto questa poesia di Abraham Lincoln sui bambini. Guardando il sorriso di Umberto mio figlio ho sentito la necessità di condividerla con voi tutti.

Un bambini è qualcuno che proseguirà ciò che

voi avete intrapreso.

Egli siederà nel posto in cui voi siete seduti e,

quando ve ne sarete andati, dedicherà le sue

cure alle questioni che voi oggi ritenete

importanti

Voi potete adottare tutte le linee di condotta che

vorrete, ma a lui spetterà il modo di metterle in

opera.

Egli prenderà la direzione delle vostre città,

stati, nazioni.

Prenderà il posto delle vostre chiese, scuole,

università, corporazioni e le amministrerà.

Tutti i vostri scritti saranno giudicati, lodati o

condannati da lui.

La sorte dell’umanità è nelle vostre mani.

Abraham Lincoln