“…ASPETTANDO LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO”

10 giu 2014

Dal 14 al 21 Giugno le associazioni e le Istituzioni delle province di Napoli, Caserta e Salerno, impegnate nell’ambito del Sistema Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati del Ministero dell’Interno, hanno organizzato una splendida iniziativa nell’ambito della “Giornata Mondiale del Rifugiato” (20 Giugno 2014), con manifestazioni pubbliche, stand ed incontri tematici, in una 7 giorni piena di eventi dedicati al tema dell’asilo politico e protezione internazionale.

Un grande manifestazione dall’immenso significato sociale, volta ad abbattere il muro dell’indifferenza e del pregiudizio.

GRILLO. LA STORIA SI RIPETE? (LEGGERE ATTENTAMENTE, PERO’).

04 mar 2013

“Mi hanno proposto un’alleanza ma loro sono morti! Non hanno capito di avere a che fare con qualcosa di completamente diversa da un partito politico … Per 13 anni hanno dimostrato cosa sono stati capaci di fare. Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati … sono loro i responsabili! Io vengo confuso, oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalisti, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro! Loro sono morti e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento … mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico … noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta. E’ un movimento che non può essere fermato … non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta … noi non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo … “.

Queste parole, che nascono nei periodi di crisi di una nazione, e che dànno il via ad un’inarrestabile ascesa, furono dette da Adolf Hitler nel 1932 in “I discordi di lotta e di Vittoria”.

Personalmente condivido la quasi totalità del Programma di Grillo, ma non condivido un Partito-non partito come il M5S che ha una leadership messianica che non può mai essere messa in discussione, o che quando viene messa in discussione anche parzialmente vede l’espulsione di ogni fronda dal dibattito interno.

La democrazia interna è la prima necessità di un movimento. Quando questa è carente, anche se le idee che animano quelle donne e quegli uomini sono giuste (vi ripeto, ad esempio il Programma del M5S lo condivido in tanti punti), l’approdo dove il “Messia” li porterà potrà comunque essere terribile. Inquietante se si guarda nella storia e si vede cosa può produrre.

WIFI FREE IN GALLERIA UMBERTO.

18 apr 2011

Lavoriamo per una città in rete. Oggi l’accesso alla conoscenza, come diritto inalienabile dell’uomo, avviene principalmente attraverso il libero accesso alla rete. E’ compito delle Istituzioni favorirne l’utilizzo in modo gratuito nei luoghi pubblici. Dobbiamo continuare a lavorare per rendere Napoli la capitale del wifi free.

Il diritto di accesso alla rete, è come il diritto all’acqua pubblica. Deve essere un diritto inviolabile sotto due punti di vista.
Primo: accesso senza censure (il governo italiano, in compagnia nel mondo solo di quello cinese e libico, vuole approvare una legge che censuri la libera informazione anche sulla rete e la ponga sotto il controllo politico).
Secondo: accesso gratuito nei luoghi pubblici.

Personalmente lavoro da anni affinché nei parchi, nelle piazze e nsi luoghi pubblici principali della Città ci sia pubblico accesso alla rete. Dieci piazze e un parco già sono wifi free.

Inoltre noi di Generazione Differente, da martedì 12 aprile abbiamo creato il wifi free nella Galleria Umberto I di Napoli. Venite a provare!

APERTE ISCRIZIONI ALBO ASSOCIAZIONI PER IL CENTRO STORICO.

15 apr 2011

Come sapete, vivendo il mondo dell’associazionismo da sempre, ritengo che le associazioni siano un grande patrimonio della Città. Quella che vi indico qui mi sembra una buona occasione di partecipazione per le associazioni napoletane. Dopo l’approvazione del Piano di Gestione del Centro Storico Unesco di Napoli e in previsione del grande evento del Forum Universale delle Culture previsto per la primavera-estate del 2013, si intende iniziare fin d’ora un rapporto più stretto di collaborazione con il mondo delle Associazioni Culturali napoletane.

In realtà, già nel corso delle redazioni del Programma Integrato Urbano PIU Europa per il centro storico e del Piano di gestione Centro Storico Unesco, le occasioni di incontro sono state numerose e sempre proficue. La proposta è quella di istituire una Consulta permanente delle Associazioni culturali napoletane interessate alla tutela, conservazione e valorizzazione del centro storico di Napoli. Questo organismo avrà il compito di rappresentare all’Amministrazione comunale i temi e i problemi più urgenti e importanti del centro storico e attivamente collaborare per la loro soluzione.

Presso il Comune di Napoli già esiste una “Banca dati degli operatori culturali” elaborata dal Servizio Programmazione e Progettazione Culturale. Tutte le Associazioni già presenti nell’Allegato 1 e che condividono questa iniziativa, sono invitate a compilare il modello – Allegato 2 – e a spedirlo all’indirizzo di posta elettronica: assessorato.edilizia@comune.napoli.it

Le altre Associazioni culturali presenti in città e che perseguono analoghe finalità di tutela riferite al centro storico di Napoli, sono parimenti invitate a compilare il modello – Allegato 2. Il termine per l’inoltro del modello è fissato per il 30 aprile 2011.

Entro i primi giorni di maggio, saranno invitate tutte le Associazioni che avranno dato o confermato la loro adesione, ad un convegno che si terrà all’Ex Asilo Filangieri, sede del Forum delle Culture, nel corso del quale sarà costituita la Consulta delle Associazioni Culturali per il Centro Storico e saranno definite le prime linee d’azione.

Allegato 1 (sostituito il 12/04/2011)
Allegato 2

DIRITTO ALL’ASILO.

11 apr 2011

Dobbiamo aiutare le famiglie a crescere. Sostegno sanitario, scuole pubbliche di qualità e tanti più asili nido. Avere asili nido comunali efficienti e di qualità significa favorire le pari opportunità, essere vicini ai nostri figli aiutandoli a crescere e socializzare fin da piccolissimi.

Napoli ha sempre dato spazio ai cittadini del mondo, ma alle volte non dà spazio ai suoi cittadini più piccoli. Quando si diventa papà,  la città cambia all’improvviso. I passeggini ti fanno scoprire come è impervia la strada, quanto sono rari gli scivoli e dure le barriere. Scopri che il tempo si dilata e che le famiglie rischiano di avvitarsi su se stesse: senza asili nido non possono lavorare entrambi i genitori, l’arrivo di un nuovo figlio in famiglia paralizza le attività casalinghe…

Gli asili nido comunali sono una priorità assai più grande di quello che si può credere. Devono essere un punto cardine dell’agenda politica e vanno fatti nascere e diffusi omogeneamente su tutto il territorio cittadino.  Lo dico ancora, aiutiamo le famiglie a crescere.

“LAVATEVI SPORCACCIONI”. AGGREDITI 2 DIRIGENTI ARCI GAY.

10 apr 2011

Le battaglie per i diritti civili sono battaglie irrinunciabili. Dopo tante manifestazioni tenute a Napoli per contrastare decine di aggressioni legate ad intolleranza omofobica pare che siamo esattamente punto e a capo.

L’episodio davanti alla sede di Napoli dell’associazione. Vittime dell’attacco il presidente della sede di Salerno e il segretario provinciale di Pistoia che si trovavano in città per un corso di formazione. Contro i due lanci di uova ed acqua. Identificato l’aggressore.

Antonello Sannino, presidente di Arcigay Salerno e Federico Esposito, segretario provinciale di Arcigay Pistoia, sono stati colpiti da calci e pugni. Poi secondo alcune testimonianze sono stati raggiunti da un lancio di uova e d’acqua mentre si udiva un ‘Lavatevi sporcaccioni’ a quel punto tre persone (uno uomo con una mazza e una donna) si sono aggiunte all’assalitore.

La presenza di 40 componenti dell’Arcigay ha evitato il peggio. L’aggressore è stato identificato dai carabinieri. Sia Sannino che Esposito hanno presentato denuncia mentre le contusioni che hanno riportato sono state giudicate guaribili in sette giorni.

La mia piena solidarietà alle due vittime dell’aggressione, e la massima disponibilità a tutta Arci Gay per organizzare iniziative nel quartiere che contrastino questa vergognosa ondata omofobica che rinasce.

PIAZZE E PARCHI DI NAPOLI: FINALMENTE WIFI FREE!

30 mar 2011

Oggi l’accesso alla conoscenza, come diritto inalienabile dell’uomo, avviene principalmente attraverso il libero accesso alla rete.

Internet, deve essere quanto più accessibile è possibile, ed è compito delle istituzioni favorirne l’accesso in modo gratuito nei luoghi pubblici.

Vi sembrerà un po’ una forzatura, ma personalmente credo che all’aprirsi di questo terzo millennio l’accesso alla rete sia come il diritto a fruire dell’acqua.

Mentre in Regione Campania, l’opposizione, attraverso Antonio Marciano, rende possibile finanziare l’accesso gratuito nei luoghi pubblici per i comuni con meno di 15.000 abitanti, nel Comune di Napoli inauguriamo le prime piazze ad accesso Wifi free.

Il progetto di copertura Wifi delle principali piazze e parchi del Comune di Napoli prevede l’apertura nelle prossime settimane anche di piazza Dante e della Galleria Principe di Napoli. A seguire le biblioteche comunali, gli Uffici Relazione con il pubblico delle 10 Municipalità e ulteriori piazze al centro e in periferia.

Internet free!

ASSEGNI SOCIALI 2011

19 mar 2011

Nessun bimbo verrà lasciato indietro. E’ questo lo spirito che ci deve guidare in una città complicata e difficile come Napoli. Le famiglie vanno difese da questa crisi che divora le future opportunità dei nostri figli e la serenità delle nostre case.

Anche quest’anno è aperto il Bando per gli Assegni sociali:

– Assegno in favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori
– Assegno in favore della maternità

I cittadini che intendono richiedere gli Assegni sociali per l’anno 2011, dovranno presentare le relative istanze esclusivamente presso i C.A.F. (centri di assistenza fiscale) convenzionati con l’Amministrazione Cittadina, che svolgeranno tali attività a titolo gratuito.

L’elenco delle sedi dei C.A.F convenzionati ve lo pubblico qui di seguito cosicché potrà essere prelevato da questa pagina oppure richiesto telefonicamente al numero verde 800 07 99 99

PRELEVA MODULISTICA
ELENCO CAF CONVENZIONATI COMUNE DI NAPOLI

NAPOLI: ATTRACCA LA PEACE BOAT.

13 mar 2011

Attracca a Napoli la Peace Boat con il Progetto Orizuru grazie al quale gli Hibakusha, i sopravvissuti al bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki, portano la loro testimonianza nel mondo.

Il 14 marzo alle 17.00 incontro-seminario con la stampa, con gli studenti e i docenti dell’Università degli Studi di Napoli l’Orientale e con la cittadinanza tutta al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Piazza Museo Nazionale, 19)

Un viaggio che vede coinvolte oltre dieci Nazioni e giunto ormai alla sua quarta edizione, per testimoniare l’atrocità dell’atomica e proclamare lo stop alle armi nucleari.

IL RAZZISMO A NAPOLI NON E’ A CASA. CACCIAMOLO VIA.

10 mar 2011

Condivido con tutti i napoletani un profondo disgusto per ciò a cui abbiamo assistito oggi nella nostra città. Due sedicenni aggrediscono e umiliano una italiana nera: unico movemente l’odio razziale. Napoli lacerata dall’odio razziale è una Napoli che nega se stessa, le sue radici, ma soprattutto la sua forza: l’amore per l’altro.

Come ci dice la Bibbia, “Anche voi dovete amare lo straniero, perché voi stessi eravate stranieri in terra d’Egitto” (Deuteronomio 10:20). Quei due sedicenni, con quella violenza vergongosa non umiliavano solo una figlia di Dio come loro, ma una napoletana come loro. Come furono i napoletani che in america finivano ghettizzati e umiliati tra le strade di New York o in sudamerica.

Il nostro impegno è verso tutti gli italiani disposti a lavorare sodo per ottenere una vita migliore per se stessi e per i propri figli, per avere una possibilità di realizzare un’Italia migliore, una Napoli migliore.

Noi crediamo nelle parole della nostra Costituzione, che siamo tutti creati uguali e che, quale che sia il colore della nostra pelle o il luogo dal quale provengono i nostri antenati, siamo tutti italiani e siamo tutti figli di Dio.

Abbiamo visto con i nostri occhi gli straordinari passi verso l’unità del Paese compiuti nei centocinquantanni dell’unità d’Italia, ma sappiamo che c’è chi oggi avvelena la nostra terra seminando odio.

Se siamo onesti con noi stessi, la maggior parte di noi può ricordare i momenti in cui ha incontrato qualcuno con la pelle di un colore diverso dalla nostra, che parlava con un accento diverso, o che portava sul volto i segni della miseria, che abbiamo valutato secondo parametri che non vorremmo venissero utilizzati per giudicare noi.

Ma siamo una città ricca di compassione, e crediamo che sia giusto fare uno sforzo in più per persone amano Napoli e che sono disposte a lavorare molto per renderla migliore insieme a noi.