Categoria: Arte e Cultura
 
Festa di Piedigrotta dal 3 al 13 Settembre
08-09-2009


Vi ricordo che in questi giorni c'è l'appuntamento annuale con la tradizionale Festa di Piedigrotta, che terminerà domenica 13 settembre. Per maggiori informazioni sul programma, ci si può collegare al sito internet www.festadipiedigrotta.it.

Le origini della festa risalgono ai baccanali destinati a propiziare la fecondità che si celebravano in onore del dio Priapo, nei pressi della Crypta Neapolitana.


La natura orgiastica festa rimase immutata per molti secoli nonostante l'avvento del cristianesimo, finché anche la festa arcaica di quello che era allora un borgo di pescatori venne incorporata nella religiosità cristiana grazie alla costruzione, nel XIV secolo, di una piccola cappella nata, secondo una leggenda, nel luogo dove tre persone avevano sognato la Madonna, di cui avevano poi trovato un'antica statua lignea.



La statua e la sua chiesa, rifatta e ingrandita nel XVI secolo, divennero il centro della devozione del borgo marinaro e della sua festa, che fu fissata all'8 settembre, giorno della natività di Maria.

La festa, con la sua "Parata di Piedigrotta" alla quale partecipavano anche dignitari del regno, corpi militari in parata, pellegrini e delegazioni di paesi vicini, divenne una delle più importanti di Napoli, anche perché non perse mai del tutto i suoi caratteri orgiastici e paganeggianti.
















Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
IL CIMITERO DELLE FONTANELLE
19-05-2009

Il Cimitero delle Fontanelle, mi ha sempre incuriosito. Un po' come per la maggior parte dei napoletani ne sentivo parlare senza averlo mai visitato...


Poi mi sono infermato un po' da quando ho cominciato l'esperienza di consiglier comunale: i cimiteri sono delegati al Comune di Napoli...


 Dalle colline oggi chiamate "Colli Aminei" partivano quattro impluvi i quali, incidendo il tufo, lo mettevano a nudo creando dei veri e propri valloni, attraverso cui trovava recapito la cosiddetta "Lava dei Vergini", colate di fango e detriti provenienti dall'erosione della coltre piroclastica che ammanta le colline circostanti.

La "lava dei vergini" per millenni ha eroso il vallone delle Fontanelle e della Sanità, creando le condizioni ottimali per l'estrazione del tufo che le leggi del '600, le prammatiche, vietavano di cavare "intra moenia" per cui lo si prelevava "extra moenia" proprio in questa zona. La stessa strada, Via Fontanelle, rappresenta il vecchio impluvio sulle sponde del quale sono dislocate numerose cave che, fino al secolo scorso, hanno fornito i materiali da costruzione per l'attività edilizia di tutta la città e che oggi sono adibite ad usi più disparati: deposito di ulive, vetrerie, lavorazione di cioccolata, marmi, garages, cantine.

A metà del XVI secolo, la lava provocò un'enorme voragine nella strada delle Fontanelle, per cui si ordinò ai "salmatari di riempire la stessa con sfabbricatura"; questa notizia ci fa capire che già a quel tempo le Fontanelle erano praticate dai salmatari. All'epoca i morti venivano interrati nelle chiese, dove però non c'era più posto per cui i salmatari, di notte, li disseppellivano e li scaricavano nelle vecchie cave abbandonate. A seguito dell'ennesima alluvione, dalle cave fuoriuscirono molte salme e si racconta che gli abitanti della Sanità non uscivano di casa per non riconoscere i propri morti. Fu ordinato, quindi, ai salmatari ricomporli nell'ultima cava.

L'origine di questo ossario, però, si fa risalire al XVI secolo quando la città fu flagellata da tre rivolte popolari, tre carestie tre terremoti, cinque eruzioni del Vesuvio e tre epidemie e, essendo il luogo isolato, fu qui che vennero raccolti i cadaveri delle vittime. Micidiale fu la pestilenza del 1656, per cui i muri che chiudevano le cave furono di nuovo abbattuti e le stesse cave, secondo alcuni, accolsero 250.000 cadaveri su una popolazione 400.000 abitanti e, secondo altri, addirittura 300.000. L'architetto Carlo Praus racconta che nel 1764, "epoca memoranda di una esterminatrice carestia", il Cimitero delle Fontanelle fu destinato dal Comitato di Pubblica Sanità a seppellire le salme della bassa popolazione, che non trovavano posto nelle pubbliche sepolture delle chiese all'interno della Città. Ed ancora il Praus, a seguito dell'editto di Saint-Cloud del giugno 1804, presenta nel 1810 un progetto per la costruzione di un vasto camposanto mediante l'ampliamento dell'antica necropoli delle Fontanelle.

Nel 1837, per provvedimento del Consiglio Sanitario, in seguito all'invasione del "colera morbu", furono portati in questo cimitero altre salme. Nello stesso anno, essendo stato ordinato di togliere gli ossami da tutti i cimiteri delle parrocchie e delle confraternite e di portarli nell'Ossario delle Fontanelle, un gran numero di carri, scortati da confratelli e guardie, trasportarono in queste grotte cataste di resti mortali. Il cimitero rimase abbandonato fino al 1872, quando il parroco della chiesa di Materdei, Don Gaetano Barbati, con l'aiuto di popolane mise in ordine le ossa nello stato in cui ancora oggi si vedono e tutte anonime, ad eccezione di due scheletri: quello di Filippo Carafa Conte di Cerreto dei Duchi di Maddaloni, morto il 17 luglio 1797 e di Donna Margherita Petrucci nata Azzoni morta il 5 ottobre 1795; entrambi riposano in bare protetti da vetri.

Il corpo di Donna Margherita è mummificato ed il teschio ha la bocca spalancata come di chi sta per vomitare, per cui si dice che la nobildonna sia morta strangolata da uno gnocco. Nell'ordinare le ossa furono messe nella navata retrostante la chiesa quelle provenienti dalle parrocchie e dalle congreghe, per cui essa fu detta "navata dei preti"; la centrale fu chiamata "navata degli appestati" perché in essa erano stati sotterrati questi morti. L'ultima è la "navata dei pezzentelli" perché qui furono accomodate le ossa della gente povera. Così il cimitero entrò nel costume cittadino. Oggi, è insieme un luogo di culto e di macabro fascino, in cui si concentrano anche molte leggende e racconti di miracoli



ETICHETTE: CIMITERO FONTANELLE NAPOLI COMUNE DI NAPOLI




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
UNDICI ANNI FA CI LASCIAVA FABRIZIO DE ANDRE'
13-01-2009

Undici anni fa ci lasciava Fabrizio De André, poeta libertario e appassionato. Ciao Faber, ti abbiamo nel cuore.

Fabrizio De André è saldamente ancorato ai nostri sogni, alle nostre passioni e alla nostra storia. La sua poesia nelle parole e nella musica continua ad accompagnare e scandire molte nostre vite, così com'è stato prima del 11 gennaio di dieci anni fa.
Chissà se avrebbe scritto canzoni Fabrizio, di questi tempi complicati e terribili. Certo è che cantare di sentimenti, libertà intellettuale e passione civile non è più molto in auge. E poi per chi? Avrebbe venduto dischi il nostro Faber nell'era di Facebook? Ma sì. Ovviamente sì.


Noi continueremo a far ascoltare le belle canzoni ai nostri figli e nipoti, a piratare le sue strofe per appelli e manifesti, ad organizzare premi, rassegne, tributi per una delle figure più limpide di poeta e cantore libertario appassionato.
Caro Fabrizio, ci servirebbero nuovi tuoi versi e la tua intelligenza per affrontare con passione e leggerezza questi tempi bui. Di sicuro ci aggrapperemo a ciò che è stato scritto, lo interpreteremo, lo canteremo insieme a molti altri, la sera prima di dormire e nelle nostre piazze. Ciao Faber, ti abbiamo nel cuore.





Scrivi commento - Leggi commenti (10) - Invia ad un amico

 
IN ONORE DEL NOSTRO PATRONO
17-09-2008

Domenica 21 settembre 2008 l'associazione culturale "Il Torchio" , in collaborazione con il locale Comitato per i festeggiamenti in onore del patrono, metterà in scena la sacra rappresentazione della Vita di San Gennaro riproponendo un'antica tradizione abbandonata oramai dai quasi sessantanni. Per le strade del borgo antico Casamale sfilerà un corteo itinerante tra diverse postazioni, si parte dal Largo  Aragonese per arrivare alla chiesa Collegiata (Somma Vesuviana), in cui saranno rappresentati alcuni episodi legati al martirio del santo.



Ci sarà un cantastorie che reggerà le file del racconto, dando voce e corpo al desiderio dell'intera comunità locale di recuperare una parte della propria memoria.



Intanto aspettiamo la liquefazione del sangue del nostro patrono che da anni protegge la nostra città.



etichette: 21 settembre associazione culturale patrono san gennaro




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
SETTIMANA DELLA CULTURA
12-03-2008

Ascoltando il telegiornale in questi ultimi giorni mi sono reso conto di quanto oggi diventi sempre più importante promuovere la cultura, soprattuto tra i giovani.



E sembra quasi una coincidenza che proprio subito dopo pasquetta inizierà la settimana della cultura dove musei, monumenti e siti archeologici saranno resi accessibili gratuitamente. Inoltre, sarà possibile usufruire di una grande varietà di iniziative come concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, mostre e iniziative didattiche per i giovani.



La mia speranza è che molti giovani non si lascino scappare questa occasione. Dal 25 al 31 marzo 2008 su tutto il territorio nazionale FACCIAMO CULTURA!!!!



Per maggiori informazioni visitare il sito www.beniculturali.it



Etichette: Promuovere; cultura; settimana della cultura; musei ; monumenti; siti archeologici; varietà di iniziative; speranza; 25 marzo; 31 marzo;




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Salviamo i monumenti di Napoli
20-02-2008

Ho posto, in Consiglio Comunale, all'attenzione dell'Assessore Felice Laudadio, la problematica del deturpamento dei monumenti e reperti archeologici della nostra città da parte di vandali  e teppisti che devastano ed imbrattano indiscriminatamente  opere di bellezza ed interesse mondiale, meta da sempre di migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo.


 


La richiesta è quella  di mettere in opera sistemi di protezione dei siti più rappresentativi della nostra città a salvaguardia del patrimonio storico il cui valore deve essere assolutamente custodito per dovere civico oltre che culturale.


 


E' interesse di tutti preservare quelle opere d'arte che rendono Napoli unica e bella. Alcune di queste opere d'arte sono divenute veri e propri simboli attraverso i quali la nostra città riluce nel mondo. Evitiamo che qualcono li renda opachi.


 


Etichette: Consiglio Comunale di Napoli  sistemi di protezione Assessore Felice Laudadio Deturpamento dei monumenti reperti archeologici bellezza turismo Napoli




Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico

 
Ogni giorno
13-02-2008

 





Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Musica e video
03-10-2007

Il mio amico Maurizio Capone è un musicista napoletano di grande talento e sensibilità. Lui e il suo gruppo Bungtbangt suonano strumenti costruiti da loro usando rifiuti da discarica e oggetti di uso comune.  La band sta lavorando alla produzione del suo secondo album, ed e' impegnata nel recupero dei ragazzi delle periferie a rischio di Scampia e Secondigliano, nell'hinterland napoletano, attraverso dei workshop e seminari nelle scuole, in cui i musicisti divertono e insegnano ai ragazzi a suonare musica vera con pezzi di plastica, bidoni, bottiglie, chiavi inglesi e coperchi di pentole.


Per questo motivo i Capone BungtBangt sono al centro di una battaglia al 'carovita'  in cui dimostrano come si puo' combattere il disagio sociale con la creativita' e con la musica. Noi abbiamo montato un video con una loro canzone utilizzandolo un po' come sigla per presentare la redazione che si occupa dei video web che pubblichiamo. Riteniamo rappresenti un po' Napoli, tra sole, scene di vita quotidiana e le difficoltà a cui non ci arrendiamo.







Nei prossimi giorni vedrete Maurizio e i suoi girare anche su qualche rete nazionale nella loro battaglia al carovita... Bravo Maurizio, continua così per Napoli.




Scrivi commento - Leggi commenti (4) - Invia ad un amico

 
Va in scena la giornata mondiale della non violenza
02-10-2007
Debutta la giornata internazionale della non violenza. Oggi, per la prima volta, a distanza di ben 138 anni da quel 2 ottobre del 1869, l'anniversario della nascita di Gandhi sarà ricordato non solo in India ma anche nel resto del mondo.

Finalità. La decisione è stata presa dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a larga maggioranza con l'obiettivo di ricordare e diffondere il messaggio di pace del padre della Patria indiano, nel centenario del "satyagraha", il movimento per la disobbedienza civile fondato durante il suo soggiorno in Sudafrica. E a proposito sono già previste centinaia di iniziative: in alcuni paesi questa giornata sarà celebrata insieme ai rappresentanti dell'ambasciata indiana, per rendere omaggio alla figura ispiratrice di Gandhi e ai rappresentanti della Bolivia, il cui presidente Evo Morales sta facendo del rifiuto della violenza il fondamento della sua politica.

La non violenza. E' il frutto di un lungo iter interiore, che richiede un forte cambiamento personale e soprattutto la riconciliazione con se stessi e con gli altri. Ma Gandhi rifiutava la violenza in quanto fonte di altra violenza, predicando che si deve imparare a trattare gli altri come si vorrebbe essere trattati. Pertanto, nella vita di relazione di tutti i giorni, questo principio necessita di modalità nuove per risolvere i conflitti, nella prospettiva di superare qualunque forma e manifestazione di violenza.

L'intervento di Sonia Gandhi. Per l'occasione, oggi, al palazzo di vetro, dove è in corso la seduta annuale dell'Assemblea Generale dell'Onu, interverrà Sonia Gandhi, la leader del Congresso, il partito dominato dalla dinastia Nehru-Gandhi che con il Mahatma non ha nessun legame di parentela, ma ne ha raccolto l'eredità politica.



Scrivi commento - Leggi commenti (23) - Invia ad un amico

 
Cabaret Napoletano a Sant'Elmo
28-06-2007

Come ogni anno anche quest'anno c'è l'occasione di sottrarsi al caldo torrido per andare a ridere un po' al Castel Sant'Elmo. Vi metto in allegato il programma:


NAPOLI CABARET FESTIVAL 2007


29-30/06 (anteprima) RADIO COMEDY SHOW  con:  GIGI&ROSS    I DITELO VOI  - PIPPO PELO 06-07/07 (anteprima) PAOLO CAIAZZO in: TONINO CARDAMONE E IL MISTERO FATTO IN CASA"


12/07/2007     NAPOLI COMICA, presenta: Serena Garitta con: NELLO IORIO - ENZO FISCHETTI - NANDO VARRIALE - GAETANO DE MARTINO - SALVATORE GISONNA - PEPPE IODICE - ALESSANDRO DI CARLO - LELLO MUSELLA - MANZOETO E PEZZELLA - ARDONE PELUSO MASSA - MARIA BOLIGNANO - OSPITE: CHECCO ZALONE. OSPITE STRANIERO: LEO BASSI


13/07/2007 MAURIZIO CROZZA  in  "MONDO CROZZA"


14/07/2007   GRAN GALA' DELLA COMICITA' presenta: Maria Mazza con: I DITELO VOI - GIGI & ROSS- PAOLO CAIAZZO - GIOVANNI CACIOPPO - DARIO CASSINI - RITA PELUSIO - MARIA DI BIASE E CORRADO NUZZO - OSPITE: ENRICO MONTESANO OSPITE STRANIERO: QUETZALCOALT


Buon Divertimento!




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
25 Spettacoli al Maschio Angioino
21-06-2007

Quando sono diventato Consigliere Comunale di Napoli ero emozionato a svolgere i miei primi consigli nella storica ed emozionante Sala dei Baroni nel Maschio Angioino. Avevo visto "Le Mani sulla Città" di Francesco Rosi e sentivo tutto il peso e l'onore di prendere un po' il posto di Fermariello (ché pure fu Presidente dell'Arci). Di certo non mi sentivo, né mi sento ancora, all'altezza di Fermariello, ma di certo provavo a mettercela tutta...


Poi si è deciso di trasferire il Consiglio Comunale in un edificio intero comprato dalla precedente amministrazione (a caro prezzo, ritengo) che è in Via Verdi, giusto accanto a Palazzo San Giacomo. Confesso che l'acustica lì è decisamente migliore e il lavoro di Consigliere Comunale si può svolgere con maggiore ordine e precisione (gli uffici nel Castello erano solo belli, ma poco funzionali). Una sola certezza: si poteva rendere il Maschio Angioino di nuovo utitlizzabile da TUTTI i cittadini.


Infatti oggi...


25 spettacoli nella cornice magica ed emozionante del Castello...


Come? Accesso agli spettacoli con la "emozioninapolicard" in distribuzione gratuita presso gli alberghi, i b&b e l'infopoint della manifestazione.
La "emozioninapolicard" va convertita al botteghino situato all'ingresso di ogni evento in un ticket gratuito, fino a esaurimento posti. Il resto (Programma incluso) lo potete scaricare anche dal sito del Comune di Napoli. info numero verde 800 223366



Buon divertimento!




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Festa della Musica 21 giugno 2007 “Liberiamo La Musica/Creative Commons”
04-06-2007

Anche quest'anno la Festa della Musica è un'occasione per continuare a chiedere che Governo e istituzioni si impegnino per promuovere provvedimenti che sostengano la musica come Bene Comune.


Liberare la musica vuole dire anche dare la possibilità ai giovani creativi di valorizzare le loro opere utilizzando tutti gli strumenti possibili: i luoghi della musica live, il web, la discografia indipendente, etc. Per questo c'è bisogno di elaborare provvedimenti che semplifichino le normative in vigore, che affrontino il riordino di Enpals e Siae, che accompagnino lo sforzo di alcuni Ministeri nella direzione del sostegno alla creatività giovanile.


Bisogna dare gli strumenti a chi vuole ospitare musica live, come le associazioni, per potenziare l'offerta e semplificare e rendere maggiormente trasparenti gli adempimenti amministrativi. Più spazi per la musica, più musica per tutti, più domanda di musica.

Anche la tutela del diritto d'autore deve diventare una opportunità per i giovani creatori, per non viverla solo come un balzello per ogni attività culturale. C'è bisogno di promuovere nuove forme di tutela, più trasparenti, eque e flessibili. Per questo sosteniamo il progetto dei Creative Commons e la diffusione di progetti di copyleft.

Vi ricordiamo che si può promuovere l'appello promosso da Audiocoop (www.audiocoop.it) per lo sciopero radiofonico del 21 giugno contro il sistema delle playlist imposte alle radio dalle majors della discografia.


Per quanto riguarda la concreta organizzazione della Festa della Musica a Napoli mi farebbe piacere avere vostri commenti e proposte.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Il mare si muove
28-05-2007
Sabato 9 giugno 2007 ore 21:00
TEATRO TRIANON - Piazza Calenda 9, Napoli

L'Arci Napoli con il Circolo Culturale Arci Rione Alto e L'Associazione Culturale "Oltre l'Arte" presentano "La Compagnia del Tappeto Volante" in

IL MARE SI MUOVE

Idee, personaggi ed azioni: Corrado Barletta
Musiche: Ciriaco Granese
Proiezioni e video: Alessandra Granese e ivano Oleotti
Riduzione teatrale, scene e dialoghi: Lisa Lanfredini
Regia: Marco Apolloni



Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Diritti e Donne nel Mondo Arabo
18-05-2007

I diritti delle donne così come gli ostacoli e le conquiste dei loro movimenti è il tema centrale del IV Rapporto sullo sviluppo umano nei paesi arabi promosso dall'UNDP (United Nations Development Programme / Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo).


Nella presentazione, organizzata per il 22 maggio dalla Regione Campania in collaborazione con l’Università L'Orientale, verrà prestata particolare attenzione all’interazione tra componenti culturali e religiose e la condizione e le prospettive delle donne nelle società arabe, ma con uno sguardo rivolto anche alle immigrate nel nostro Paese.


___________________________


Diritti e Donne nel Mondo Arabo
Napoli 22 maggio 2007
Università Orientale - via Chiatamone 61/62 - ore 15 - 19


 




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Sesta edizione della rassegna "Nightclubbing
09-05-2007

Rassegna spettacolare di giovani artisti emergenti dedicata alle arti espressive: Cabaret, spettacoli etnici, arti di strada e circensi. Gli eventi spettacolari si terranno presso locali-pubs e piazze cittadine.


I giovani artisti interessati all'iniziativa devono presentare domanda di partecipazione, alle selezioni per l'individuazione dei singoli o gruppi artistici, entro le ore 13,00 dell'11 giugno 2007, presso il Centro Asterix di via D. Atripaldi (San Giovanni a Teduccio).
Le proposte pervenute saranno valutate da apposita commissione tecnica. Gli artisti individuati riceveranno un compenso lordo di € 300,00 per ogni esibizione effettuata.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Il Giappone a Napoli
08-05-2007

Cha no yu (cerimonia del tè): l'essenza del vuotoCerimonia del tè e degustazioni presso Gran Caffè Gambrinus, via Chiaia, 1/2 -Napoli
col patrocinio del Comune di Napoli-Assessorato al Turismo e Grandi Eventi
Ogni movimento nella cerimonia è molto preciso e risponde ad una funzione specifica: gesti secolari, parole codificate, ringraziamenti, attenzione per l'utilizzo degli utensili e cura per l'ospite. Il suo fine è rilassare ed intrattenere piacevolmente e la forza espressiva e la bellezza dei gesti e degli oggetti sono ispiratori di tranquillità e armonia
 La maestra Yoko Shimada, che terrà la cerimonia, è esponente di una delle più antiche e importanti scuole di cerimonia del tè, la Omotesenke, giunta con il capofamiglia Jimyosai Sosho alla XIV generazione.


 




Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico

 
Festival delle Culture Giovani
03-05-2007

Festival delle Culture Giovani, giunto alla sua seconda edizione, continua, attraverso lo svolgersi e l'intrecciarsi di più sezioni tematiche, la sua perlustrazione sui linguaggi dell'arte, della comunicazione e delle nuove forme delle culture giovani.


I giovani di tutta Europa e non solo possono partecipare ad una serie di eventi culturali "erranti", localizzati in più punti della città di Salerno nel periodo dal 4 al 12 maggio 2007.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Concerto 25 aprile in Piazza del Gesù
18-04-2007
Il 25 aprile 2007 oltre ad essere la festa della liberazione è anche il cinquantenario dell'Arci. Per il terzo anno consecutivo l'Arci Napoli organizza un grande evento a Piazza del Gesù Nuovo a Napoli, con una straordinaria kermesse, tra cui: Assalti Frontali, Jovine, Marcello Colasurdo ed i Diaspora.
Specia guest Rankin Lele, Papa Leu e Marina, tutto condotto da Gaetano Gaudiero di radio crc.
Questo evento dell'Arci Napoli, di anno in anno stà diventando sempre più ricco di artisti e conosciuto, facendo di un concerto un grande avvenimento.



Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
VI° edizione del festival di musica ed arti emergenti "GiovaniSuoni".
16-04-2007

"GiovaniSuoni" è un festival nazionale di band emergenti (che non abbiano un contratto milionario con qualche major). Si presenta ormai come il palcoscenico più accreditato, in Campania, per le giovani "band" che frequentano i territori della nuova musica "popolare" e che per la prima volta affrontano un palco impegnativo alla presenza del grande pubblico, degli esperti, dei critici, degli operatori.
Le iscrizioni sono aperte a tutti i musicisti e band sul territorio Nazionale
I giovani artisti potranno iscriversi presso:La sede del Rock archivio del Centro Etabeta in vico Lepre ai Ventaglieri n°4 (tel 081/55736914); Indirizzando il materiale alla casella postale n° 480 intestata a: Associazione Giano Bifronte presso le poste Italiane SpA - Ufficio Postale di Napoli 83 - Piazza Matteotti - 80133 Napoli. Le iscrizioni sono aperte fino al 31 Maggio 2007.






Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Un augurio speciale
06-04-2007

    È Pasqua...
il momento perfetto per augurarti tanta felicità.
Dal più profondo del mio cuore Vi giunga l'augurio che questo giorno sia colmo di pace per tutti!  ..La colomba richiama all'episodio del diluvio universale descritto nella Genesi, allorché ritornò da Noeè tenendo nel becco un ramoscello di ulivo, un messaggio di pace: il castigo divino concluso, le acque del diluvio si stanno ritirando, inizia un'epoca nuova per l'umanità intera. La colomba diventa quindi simbolo della pace.


Come sempre mi piace curiosare.....A Londra,
il Venerdì Santo vive ancora l'usanza degli hot-cross buns dolci, di antichissima tradizione, che un tempo si usavano mangiare come protezione contro il fuoco. Nel pub di Londra chiamato "Il Figlio della Vedova" si conservano quasi duecento esemplari di questi dolci, secondo quanto descritto da una leggenda: "una vedova che attendeva il figlio marinaio disperso in mare non volle mai disperare e continuò ogni anno a cuocergli gli hot-cross buns. Questi dolcetti sono delle brioches fatte con la cannella e uvetta sulla cui superficie vi è una croce di glassa, a ricordare la passione di Cristo.
Un'usanza curiosa è quella di far rotolare le uova colorate su di un prato o lungo una strada, fino a quando tutti i gusci non siano stati spezzati; questo avviene a Preston, dove le uova rotolano su un pendio erboso.


Altra tradizione tipicamente tedesca sono i fuochi di Pasqua, la cui usanza vive ancora specialmente nella Germania settentrionale. I fuochi devono essere accesi con mezzi naturali, cioè con la silice o strofinando due pezzi di legno, o con una grossa lente. Qualche volta i lumi delle chiese vengono spenti e poi riaccesi con la fiamma di questo "fuoco sacro". Anche alle ceneri vengono attribuite proprietà soprannaturali: esse vengono sparse dai contadini per i campi per propiziare il buon raccolto e simboleggiano la fine dell'inverno e la venuta della primavera. Il pranzo pasquale è quasi sempre a base di agnello e anche il dolce tradizionale ha la forma di un agnello.


Se vi trovaste nella zona di Castelo de Vide, in Portogallo,più a sud, vedrete una pasqua diversa, dalle radici ebraiche. Sabato mattina, i pastori della regione invadono il centro della città con le loro greggi, per farle benedire. La notte della vigilia di Pasqua, le persone si accostano e chiedono perdono in segreto, in una reminescenza della festa ebraica del Kippur. A fine messa, tutti i presenti prendono campanacci e campanelli e li suonano, accompagnando il Cortejo da Aleluia attraverso la città, in uno spettacolo impressionante.
La mattina del giorno di Pasqua, invece, la famiglia Russa si reca sulla tomba di un parente e lì consuma un picnic. Alla sera si fa un banchetto con diversi tipi di carne, pesce e funghi, dove non manca il "Pabcha", un piatto sostanzioso a base di quark e il panettone pasquale chiamato "Kulitch" accompagnato dalla ricotta dolce.


In Svezia durante il giorno delle Palme vengono benedetti i gattici (rami del pioppo bianco con le gemme che assomigliano alla coda di gatto), mentre nei giorni che precedono la Pasqua, i bimbi si travestono da streghe e vanno in giro per la città.
Queste usanze risalgono al medioevo, quando si aveva il terrore delle streghe.


La Pasqua ebraica è una festività che dura otto giorni (sette nella sola Israele) e che ricorda l'Esodo e la liberazione del popolo israelita dall'Egitto.La celebrazione della Pasqua coinvolge tutti i familiari con la lettura dell’Haggadà (libro dei riti) contenente la storia di Mosé. In questo periodo sono banditi i cibi lievitati e per questo si mangia esclusivamente il pane azzimo. La tavola, durante la festa, è ricca di cibi simbolici: le erbe amare che ricordano la sofferenza del popolo ebraico, il pane azzimo, l’agnello arrostito intero, le erbe rosse, un uovo che simboleggia il lutto e la salsa charoseth, usata dagli schiavi ebrei in Egitto.


" Non cercare fuori di te,il Paradiso è dentro...... " --  Mary  Lou  Cook  --




 




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Emozioni Napoli
04-04-2007

 logo iniziativa Emozioni Napoli"guarattelle", pupi, marionette - teatro - musica - canzone napoletana - varietà - jazz - "posteggia" - menù di Pasqua e menù di Pasquetta.L'8 e il 9 aprile, il primo incontro La prima giornata si svolgerà dalle ore 16 dell'8 aprile alle ore 16 del 9 aprile nell'area compresa tra lo splendido Palazzo Reale, la Galleria Umberto I, gli spazi suggestivi del Salone Margherita, l'antica bellezza del Caffè Gambrinus. Secondo un articolato progetto, proposte per un appuntamento che possa ancora una volta legare a Napoli un gran numero di possibili "emozioni".  e poi ancora il 23 e il 24 giugno per altri sorprendenti appuntamenti di spettacolo. "Emozioni Napoli", per incontrare volti noti dello spettacolo di questa regione, per conoscere e far conoscere giovani artisti che da Napoli e dalla Campania traggono la loro immaginazione e la loro forza, restituendola in colorate immagini e caleidoscopiche invenzioni. Giornate all'insegna della grande tradizione di spettacolo esaltata dunque dalla modernità delle più recenti invenzioni.


   




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Castel Nuovo: apertura per le festività pasquali
04-04-2007

domenica 08/04/07 ORE 9,00 - 14,00 la biglietteria chiude alle ore 13,00lunedì 09/04/07 ORE 10,00 - 17,00 la biglietteria chiude alle ore 16,00.Pertanto, la mostra antologica del pittore Bruno Donzelli (Sala Carlo V - Sala Loggia III piano di Castel Nuovo) sarà visitabile anche nei giorni di Pasqua e Lunedì in Albis




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Quinta Conferenza Nazionale del Volontariato
03-04-2007

 logo Quinta Conferenza Nazionale del VolontariatoL'evento, previsto nelle giornate del 13, 14 e 15 aprile 2007, avrà luogo presso i locali della Terminal Napoli ubicati al Molo Angioino - Stazione Marittima.L'evento è organizzato dal Ministero della Solidarietà Sociale in partenariato con il Comune di Napoli e con il contributo della Regione Campania, della Provincia di Napoli, dell'Autorità Portuale e dell'EPT.E’ necessario compilare la scheda di iscrizione da scaricare sul sito www.comune napoli




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
1° Maggio tutto l'anno
02-04-2007

Ieri si è conclusa il nostro Concorso "1° maggio tutto l'anno". I primi tre gruppi qualificati andranno a suonare al Festival dei sindacati del 1° maggio a Roma. Il Gruppo primo qualificato è DIASPORA.


Il 25 aprile in Piazza del Gesù l'Arci di Napoli organizzerà il tradizionale concerto per la Festa della Liberazione. Sarà anche il Cinquantennale dell'Arci e potrete acoltare lì la musica dei DIASPORA.




Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico


 Naviga per categoria
 Ambiente e Salute
 Arte e Cultura
 Bandi e Opportunità
 Comune di Napoli
 Davvero Strano
 Democrazia Partecipata, Petizione on line
 Giovani Napoli
 Internazionale
 Lavoro
 Legalità
 Partito Democratico
 Politica
 Primarie
 Tecnologia / Rete
 Vari Eventi ...e altro.
 Viaggi
 
Archivio:
2010
2009
2008
2007
2006
 
Links:
Antonio Marciano
Arci Napoli
Comune di Napoli
Democratix
Emilio Di Marzio
Fabio Tirelli
Io voto giovane
Partito Democratico Marano
Partito Democratico Mugnano
Partito Democratico San Carlo Arena Napoli
Provincia di Napoli
Regione Campania
 
Feed RSS:
Tieniti sempre aggiornato su notizie e iniziative dal
Blog MarianoAnniciello.it
con i Feed RSS 2.0

Feed RSS 2.0
 
Credits www.marianoanniciello.it