Categoria: Politica
 
IL 19 SETTEMBRE ANCHE L'ARCI ALLE 16 IN PIAZZA DEL POPOLO A ROMA PER LA LIBERTA' DI INFORMAZIONE
16-09-2009

L'Arci parteciperà alla manifestazione promossa dalla Federazione Nazionale della Stampa che si terrà sabato 19 settembre alle 16 in Piazza del Popolo a Roma.

Per l'associazione si tratta di un appuntamento particolarmente importante, in un momento così delicato per la vita democratica di questo paese.

E' in atto un attacco senza precedenti alla libertà di stampa e di opinione, tanto più grave in un'epoca di grande sviluppo dei sistemi comunicativi e di crescita del loro ruolo nella formazione della coscienza critica delle persone.

Con ogni mezzo chi ci governa tenta di mettere a tacere non solo ogni voce di dissenso, ma anche chiunque tenti di dare una rappresentazione del paese reale, con i suoi conflitti e le sue difficoltà.

In questi giorni testate importanti restie ad allinearsi hanno subito una vera e propria aggressione, fatta di querele e di campagne denigratorie, mentre sul servizio pubblico si sono compiute operazioni di riassetto destinate a svuotarne la funzione.

E' necessario un segnale forte da parte di chi non vuole assistere passivamente a questo degrado, imposto con un'arroganza che lascia sconcertati.

L'Arci si impegnerà a fondo perché il 19 sia un grande appuntamento di popolo, una prima risposta ampia e plurale a chi, forte del suo potere, vuole costringerci al silenzio, rendendoci tutti un po' meno liberi.


ETICHETTE: ARCI MANIFESTAZIONE 19 SETTEMBRE ROMA LIBERTA' DI STAMPA




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Neofascisti occupano stabile a Materdei
16-09-2009
La sezione napoletana di CasaPound, organizzazione politica dell'estrema destra extraparlamentare e che si auto-defiisce "fascista del terzo millennio", occupa uno stabile abbandonato al quartiere Materdei (un ex-convento in Salita S. Raffaele) col pretesto di volerne fare un complesso di case occupate, ma già dichiarando di usufruirne una parte per un Centro di aggregazione Sociale ovvero una sede per le proprie attività politiche sul modello del nucleo centrale dell'Associazione a Roma in Via Napoleone III, nei pressi di S. Giovanni Laterano.
Casa Pound è una Rete politica fondata da Gialnuca Iannone, scissionista rispetto al suo partito di provenienza Movimento Sociale "Fiamma Tricolore" ed esponente di spicco del nazi-rock all'italiana, ai cui concerti, all'urlo di 'cinghia-mattanza', giovani dalla testa rasata ballano prendendosi a cinghiate.
Relativamente all'occupazione di CasaPound-Napoli, c'è da aggiungere che l'azione è stata annunciata attraverso una nota emanata dalla stessa sede locale dell'associazione nazionale (ufficialmente registrata come tale), a firma del coordinatore provinciale Giuseppe Savuto.



Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico

 
AGGRESSIONI RAZZISTE A NAPOLI
08-03-2009

E' davvero doloroso leggere su tutta la stampa nazionale dell'aggressione razzista a Napoli. Uno studente italo-etiope di 22 anni ha denunciato che "due teste rasate" lo hanno preso a cinghiate sul volto: "Mi gridavano sporco negro, ma nessuno è intervenuto per aiutarmi".
Il fatto, la notte tra giovedì e venerdì scorsi in vico dei Carrozzieri, a pochi passi da piazza del Gesù, nel centro di Napoli, punto di ritrovo di giovani e degli studenti fuori sede che alloggiano nelle stradine a ridosso dell'università. Erano le due di notte. Marco Beyenne, studente al terzo anno di Scienze politiche all'ateneo Orientale, stava entrando in un bar insieme ad un amico.


Proprio a Napoli, una città che nella sua storia a visto sempre grande integrazione tre popoli. Proprio qui, nella nostra città, nel suo centro storico. Cominciano a ripetersi episodi di odio; aggressioni ad omosessuali, aggressioni razziali. E come sempre nessuno interviene. Come possono i napoletani, di qualsiasi ceto e genere, essere razzisti, se proprio loro sono le vittime del razzismo della Lega Nord? Me lo chiedo senza risposta.


Etichette: CENTRO STORICO AGGRESSIONI RAZZIALI Marco Beyenne NAPOLI LEGA NORD ATENEO ORIENTALE SUD




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Berlusconi perde l'azione legale contro L'Economist
05-09-2008

Nel luglio 2001 Berlusconi fu accusato dal giornale Economist per un azione illegale, ma nonostante ciò la Corte italiana l'ha scaggionato dandogli soltanto una sanzione pecuniaria.



Di fronte a codesti eventi ancora oggi Sivlio Berlusconi rimane il Primo ministro di Italia.



Etichette: Berlusconi economist azione illegale




Scrivi commento - Leggi commenti (3) - Invia ad un amico

 
ASSOCIAZIONE PONY DELLA SOLIDARIETA'
05-09-2008

Il 13/09/2008 alle ore 10.00 in Via Partenope 45 Napoli si terrà un convegno su Enrico Berlinguer e Aldo Moro: idee della democrazioe e dell'avvenire.


Presiede Daniele Mino. Ne discutono Antonio Bassolino e Luigi Castagnetti.


etichette: convegno Enrico Berlinguer Aldo Moro Antonio Bassolino Luigi Castegnetti.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
LA TERZA REPUBBLICA INIZIA CON L'ENNESIMO MANDATO BERLUSCONI
16-04-2008

Questa campagna elettorale ha reso più rarefatto il mio impegno sul blog. Infatti ho scritto poco in questi giorni ed è il momento di riflettere sul risultato elettorale.


Berlusconi ha vinto e come l'ennesimo viceré di Napoli occuperà il Palazzo Reale trasformando ancora di più il sud in una colonia. Non sarà il solo a farlo, perché ad aiutarlo ci sarà la Lega di Bossi.


La sinistra radicale scompare dal parlamento. I cittadini non l'hanno votata, non certo per la bontà dei temi e dei valori, ma perché probabilmente non lo ritenevano un voto utile, nel senso della possibilità di spendere il voto per costruire realmente un governo nazionale. C'è da ribadire però una preoccupazione: un parlamento che non rappresenta un milione di italiani che hanno votato chiaramente a sinistra è un parlamento monco


Il risultato è che siamo nella terza repubblica dove esistono solo due partiti, il PDL e il Partito Democratico. Immagino che il passaggio successivo sarà rendere istituzionali le primarie.


Nel frattempo siamo all'opposizione di Berlusconi, l'uomo che appende poster di Mangano alle pareti della sua villa e che ha triplicato le sue ricchezze da quando fondò Forza Italia.


Ma oggi è un altro giorno, bisogna riprendere il lavoro per la democrazia, per il sud, per Napoli.



Etichette: Campagna elettorale Blog Berlusconi Napoli Palazzo Reale Lega Sinistra Radicale Terza Repubblica PDL Partito Democratico Sud




Scrivi commento - Leggi commenti (4) - Invia ad un amico

 
Associazioni e campagne elettorali.
18-03-2008

Mi ha appena chiamato il mio amico Arturo Scotto. Candidato capolista di Sinistra Arcobaleno. Mi avverte che ha lanciato un attacco "mediatico" contro l'Arci. Ci tiene a dirmi che ha avvisato anche Paolo Beni, il presidente nazionale dell'Arci.


Motivo: un Circolo Arci di quartiere all'inaugurazione della sua nuova sede ha invitato oltre al Sindaco di Napoli anche dei candidati dei politici del PD.


Gli ho spiegato che doveva chiamare il presidente del Circolo (nel caso specifico è Arci San Carlo Arena), che avendo totale autonomia giuridica, non sono io ne Beni. Di certo il Comitato provinciale, di cui sono il presidente, rimane apartitico anche se politicizzato.


Leggo ora dai comunicati media di Arturo che si è autosospeso dall'Arci. Non sapevo fosse iscritto, ma me ne felicito.


Ho grande stima di Arturo e comprendo anche che le campagne elettorali del III millennio sono sui media e si fa di tutto per la visibilità, però prendersela con un'associazione di volontariato di quartiere che fa attività per i minori a rischio è un peccato.



Etichette: Arturo Scotto Sinistra Arcobaleno Partito Democratico Arci San Carlo Arena Paolo Beni Sindaco di Napoli PD Arci Napoli Campagna elettorale




Scrivi commento - Leggi commenti (4) - Invia ad un amico

 
Spinta al cambiamento.
29-02-2008

Ho ricevuto una mail del mio amico e compagno di partito Luigi Manna. Anche lui è un po' preoccupato su come verranno fatte le liste e quale sarà la portata della spinta al cambiamento.


 


"Ti  preciso, che sto assistendo, attraverso i giornali, alla solita corsa per la candidatura degli stessi personaggi. Ma la vogliamo finire? VOGLIAMO DIRE BASTA? VOGLIAMO VERAMENTE FARE IL PARTITO NUOVO?



Il nostro punto di forza dovrà essere il cambiamento, il partito della gente comune che ascolta i fabbisogni quotidiani scendendo nei territori e stando in stretto contatto con la gente. Questa e' la sfida più grande.



La gente ci deve votare per questo e quindi ringraziamo e diciamo basta agli ex parlamentari che sono comparsi in questi giorni sui giornali a richiedere spazi nelle liste. Saluti,


Luigi Manna


Capo gruppo Ds


IX Municipalità"




Etichette: mail blog liste Partito Democratico Napoli Luigi Manna IX Municipalità




Scrivi commento - Leggi commenti (3) - Invia ad un amico

 
60 min x il cambiamento.
23-02-2008

Martedì 4 marzo al Teatro Sannazzaro di Napoli alle ore 17:30 ci incontriamo in tanti democratici "giovani" per promuovere il cambiamento.


L'iniziativa parte dall'idea che a decidere il futuro di tutti noi in Campania, sono spesso settantenni che quel futuro nemmeno lo vedranno. Un futuro che mette radici in un oggi poco chiaro. Un mondo dove la verità la si cerca sui blog della rete e dove le speranze di vivere felici con il proprio compagno sono scarse come la possibilità di trovare lavoro.


Chi parla del welfare d'accesso, dei nuovi diritti dal copyleft alle unioni civili? Chi sente spegnersi la cultura di questa città e vede andare altrove amici in gamba? Chi pensa alla politica come passione e impegno civile?


Badate bene che quando parlo di giovani voglio ricordarvi che l'età è un'attitudine. Quindi a tanti di voi che siete a cinquanta e passa anni più giovani di tanti giovani chiedo un contributo.


Abbiamo deciso una sola regola in questa iniziativa, ed è che il dibattito durerà 60 minuti.


Confidiamo nell'idea che i blog che aderiscono, i forum, siano strumenti utili affinché maturino le idee da lanciare quella sera. Certo siamo consapevoli dei successi, dei fallimenti, delle paure e degli ostacoli parati innanzi all'azione politica quotidiana, ma questo non ci ferma.


Se riusciremo nell'intento, è presto dirlo.
Quello che è certo, è che molto dipenderà da voi.



Etichette: 60 minuti per il cambiamento passione politica lavoro ambiente cultura blog impegno civile giovani copyleft nuovi diritti welfare d'accesso




Scrivi commento - Leggi commenti (3) - Invia ad un amico

 
Innovare la politica.
19-02-2008

Il 26 febbraio alla Mostra d'Oltremare ci sarà una grande iniziativa per rimettere al centro dell'agenda politica del Partito Democratico valori e proposte. Saranno momenti di aperto e sincero dibattito politico durante il quale sarà data voce oltre che agli ospiti in sala, a chiunque ne chieda parola, tanto per arricchirne il confronto nei contenuti e nelle idee.



L'iniziativa che nasce in queste ore è in contrasto ai vecchi riti della politica. Vuole mettere al centro la questione etica, il ricambio, l'innovazione.



Se averte proposte mandate una mail a info@marianoanniciello.it



Etichette: Partito Democratico Mostra D'Oltermare Regolamento etico Ricambio blog Politica




Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico

 
La ricerca della felicità.
18-02-2008

L’emergenza rifiuti sembra non dare esiti a cambiamenti positivi, problema che si va ad aggiungere ad altri problemi già preesistenti che incombono su Napoli. Tutto paragonabile ad una “catena di Sant’Antonio”: mancanza di lavoro che non consente ai giovani di intraprendere la strada dell'’indipendenza, senza remunerazione è impossibile accedere ad un mutuo e questo porta sempre più persone a restare a carico delle famiglie e quest’ultime che, con la speranza nel cuore, auspicano ad una vita migliore per sé  e per i propri figli. Ma quei figli la felicità la vedono assai lontana.


La politica dovrebbe lavorare per garantire il diritto ad essere felici.


Avete presente Thomas Jefferson che nella dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti definisce  i diritti inalienabili dell'’uomo: la tutela della vita, della libertà e la ricerca della felicità? Beh, ogni volta che ne sentivo parlare chiudevo gli occhi un po’ sognando sull’ultimo, “la ricerca della felicità”.


Non sembra una definizione attinente al pragmatismo americano, e infatti non lo è. E’ una definizione poetica e potente che fu suggerita a Jefferson da un suo amico italiano: Filippo Mazzei.


In particolar modo “la ricerca della felicità” è oggi un’utopia del popolo partenopeo che oramai insegue una realtà che sembra sfuggirgli di mano e che sembra includere un po’ tutto: il diritto di avere figli sani, e di vederli crescere; il diritto di accedere al lavoro e tanto altro. La possibilità di vivere in una terra che consenta le opportunità per “la ricerca della felicità”.


 


Etichette: Emergenza rifiuti Napoli; Catena di Sant'Antonio; diritto; felicità; Thomas Jefferson; diritti alienabili dell'uomo; tutela della vita; libertà; ricerca della felicità; Filippo Mazzei


 




Scrivi commento - Leggi commenti (5) - Invia ad un amico

 
Il mondo può cambiare. Yes, we can.
10-02-2008

C'è una crisi della politica che spezza il cuore di chi vuole cambiare questo mondo, che non funziona più, se mai ha funzionato. Questo mondo dove c'è un black out che coinvolge il clima e il lavoro, l'economia globale e lo spirito dei singoli individui.


La politica deve cambiare. La politica può cambiare.


Quello che segue è il video che racconta con la musica uno dei discorsi di Barak Obama. La politica, da sempre, per cambiare il mondo ha bisogno di parlare al cuore della gente.


Si può fare. Yes, we can.


 



Etichette: video politica partito democratico americano musica barak obama clima lavoro economia globale




Scrivi commento - Leggi commenti (5) - Invia ad un amico

 
Urge Questione Etica
01-02-2008

Alla luce degli ultimi episodi che vedono coinvolti politici e malaffare, appare inevitabile lavorare alla ridefinizione di un codice etico, contribuendo al lavoro che a Roma si sta facendo in queste settimane, tracciando un percorso che acceleri questo processo.



Un messaggio importante in un momento in cui la sfiducia da parte dei cittadini è ai massimi livelli.



Non si può rimanere indifferenti e tenere atteggiamenti di attesa che rischiano di apparire ambigui.



In una fase così delicata per la storia di tutto il paese, da Palermo a Milano, è necessario che il Partito Democratico affronti una seria e profonda riflessione sulla questione etica in politica.



Prima lo si fa, meglio è per la politica, per la società, per le sue classi dirigenti, per le associazioni di categoria, per tutti quei settori che, le inchieste di queste settimane lo dicono chiaramente, non sembrano essere immuni a pratiche dubbie ed episodi di malaffare.


 


Etichette: Etica Politica Partito Democratico Napoli Questione etica in politica Associazioni Malaffare Partito Democratico Campania




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Inchiesta Rai, Berlusconi furioso.
19-01-2008

La procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi nell'ambito dell'inchiesta sulle segnalazioni a favore di cinque attrici (Russo, Manna, Ferranti, Troise) fatte dal leader di Forza Italia al presidente di Rai Fiction Agostino Saccà. A Berlusconi è contestato il reato di corruzione.

Una costola della stessa inchiesta è stata trasferita a Roma per competenza. E' la parte più "politica" che riguarda i presunti tentativi del Cavaliere di conquistare (o acquistare , dice qualcuno) nuovi senatori per la sua maggioranza nelle settimane precedenti il voto sulla Finanziaria. L'ipotetica campagna acquisti, fallita, aveva riguardato qualche senatore indeciso sul fatto di continuare a dare appoggio al governo Prodi.



Sul sito dell'Espresso è pubblicato in esclusiva l'audio della telefonata tra Saccà e Silvio Berlusconi



Nel Video che segue, invece, ci sono una serie di riflessioni di Silvio Berlusconi  riguradanti la pubblicazione della sua telefonata col Direttore di Rai Fiction Saccà.


        




Etichette: Silvio Berlusconi Rai Saccà Video Evelina Russo




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Aggredito Presidente della Municipalità Pianura Soccavo.
08-01-2008

In tv, a Ballarò, danno in questo momento la notizia che bande di violenti incappucciati girano in motorino facendo la ronda per Piaunura.



Continuando, il cronista, informa che il Presidente della IX Municipalità Fabio Tirelli è stato aggredito da violenti. Fabio Tirelli, promotore del movimento di cittadini che chiede di non utilizzare il sito di Contrada Pisani come discarica, proprio oggi aveva preso fermamente le distanze da un gruppo di facinorosi che si era infiltrato nella protesta. Mentre Tirelli, tornato da un incontro politico, salutava i manifestanti, è stato circondato da motorini condotti da giovani che lo hanno minacciato. Immediatamente si è creato un cordone di aiuto intorno al Presidente fatto di cittadini per allontanare i violenti. I violenti però hanno aggredito ugualmente creando scompiglio e paura.



E' ormami evidente che le infiltrazioni di camorra e di violenti sono forti. Da giorni vengono minacciati i negozianti di Pianura per serrare i negozi, si incendia immondizia che sprigiona diossina e si crea terrore nelle famiglie di Pianura che abbandonano oramai il quartiere. Personaggi loschi minacciano cittadini, membri delle istituzioni, donne e uomini delle associazioni o delle reti civiche createsi in questi giorni.



Credo che sia fondamentale dare solidarietà a questi cittadini che come Fabio Tirelli rappresentano solo un movimento di civiltà. Mandiamo a Tirelli una mail di solidarietà:


fabio.tirelli@comune.napoli.it


Etichette: Presidente IX Municipalità Piaunura Soccavo Fabio Tirelli Emergenza rifiuti Democrazia Paretecipata Pacifismo




Scrivi commento - Leggi commenti (5) - Invia ad un amico

 
Non perdiamoci di vista.
07-11-2007

E' nato il Partito Democratico, che  in questi giorni prenderà vita e forma anche a Napoli e in Campania. Credo sia il caso di promuovere iniziative politiche dove cominciare a discutere e definire le priorità per la nostra terra. Dal lavoro alla sicurezza urbana, dall'ambiente al welfare, quali sono le strategie per rilanciare la nostra Città e la nostra Regione?


Se la Città dei Giovani, nell'ex Albergo dei Poveri, sarà il più grande centro per le politiche giovanili d'Europa, perché è ancora bloccata alla fase di progettazione? E perché è semiferma anche Bagnoli? Se altre città aprono all'open source risparmiando risorse, perché non Napoli? Se con il Wi-Fi si può garantire a fronte di un piccolo investimento del Comune, l'accesso gratis a internet, per migliaia di giovani napoletani, perché non farlo? Perché non c'è spirito di innovazione; perché non devono essere i cittadini a rincorrere la politica, ma la politica ad anticipare le necessità dei cittadini; Perché c'è bisogno di più coraggio e volontà. 


Credo che una discussione sul blog possa aiutarci a definire meglio temi e modalità per un'iniziativa. Il nostro vero problema, adesso, è come evitare di mettere il vino nuovo in otri vecchi. E' combattere la tentazione di inquadrare questa enorme novità dentro schemi tradizionali. E' non lasciarci prendere dall'illusione che si possa davvero cambiare le cose nelle nostre Città. E' necessario essere assolutamente moderni.



Etichette: Politica Lavoro Napoli Campania Wi-Fi Open Source Città dei giovani blog Bagnoli




Scrivi commento - Leggi commenti (13) - Invia ad un amico

 
Consiglieri Comunali DS, costituzione rapida del nuovo gruppo PD
23-10-2007

Sono convinto che il processo già avviato che porterà alla nascita del gruppo del Partito Democratico al Comune di Napoli debba essere rapido ed inclusivo.



Proprio per liberarci dai traumi post primarie in Campania, è necessario che ciascun consigliere aderisca individualmente alla formazione del nuovo soggetto in Consiglio Comunale.



Credo perciò, che sarebbe utilissimo programmare da subito un incontro-seminario con tutti gli aderenti al futuro Gruppo Consiliare del Partito Democratico in un luogo neutro e laico, dove ogni consigliere abbia davvero l'opportunità di conoscere i componenti del futuro gruppo consiliare liberi da timori pregiudiziali o complessi.



Sono certo che quello è il luogo dove tutti insieme indicheremo il percorso ed i tempi per giungere alla costituzione del gruppo unico e del suo presidente.


Etichette: Partito Democratico Consiglio Comunale di Napoli Gruppo PD




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Un nuovo alfabeto
10-07-2007

Dopodomani parteciperò alla prima riunione del Comitato dei 78 per costituire il Partito Democratico a Napoli.


Vorrei che mi aiutaste ad individuare un nuovo alfabeto con cui scrivere il futuro del Partito Democratico nella nostra città e nella nostra regione.


Credo che questo nuovo partito, che ancora non esiste, ma che nascerà dal cuore e dalle menti di tante cittadine e cittadini debba essere un partito di donne e di giovani; un partito che sappia invertire la terribile tendenza che ha portato per la prima volta i figli a stare peggio dei padri.


Credo che debba essere coraggioso e saggio sull’emergenza rifiuti  che produce morte attraverso la diossina nel ciclo alimentare e sappia saper parlare di sicurezza urbana in una città che di notte fa tremare il sangue nelle vene anche ad un giocatore di football americano.


Credo che questo partito nascente debba essere autenticamente democratico mettendo quindi al centro i processi decisionali attraverso percorsi partecipati e che realizzi primarie autentiche e accessibili.


Spero che sia un Partito attento al surriscaldamento globale e alla pace, una forza politica, quindi, che lavori sempre dalla parte buona della vita.




Scrivi commento - Leggi commenti (15) - Invia ad un amico

 
Comitato dei 78 per il PD a Napoli
10-07-2007

Trentadue rappresentanti esterni (il 41 per cento del totale), venti in quota Ds, altrettanti per la Margherita, cinque ad Alleanza Riformista e uno per Italia di Mezzo. Sale a quota 78 il Comitato provinciale per il Partito democratico, la cui presentazione, già nell’aria da qualche giorno, è stata ufficializzata solo ieri per rendere possibili gli ultimi ritocchi.


 


Ecco i nomi dei componenti.


Società civile: Vincenzo Auricchio,  Mariano Anniciello, Osvaldo Cammarota, Raffaele Cananzi, Francesca Ciancio, Giuseppina Colosimo, Mario Condorelli, Pietro Craveri, Vincenzo Cuomo, Giuseppe D’Alterio, Roberto De Fez, Paola De Vivo, Giuseppe Errico, Armida Filippelli, Silvana Fucito, Benedetto Gravagnuolo, Giuseppe Gargiulo, Massimo Gazzarra,  Tecla Magliacano, Eugenio Mazzarella, Pasquale Orlando, Francesco Paolantoni, Ernesto Paolozzi, Raimondo Pasquino, Anna Rea, Rosanna Romano, Mario Rusciano, Franco Salerno, Lina Sastri, Anna Savarese, Giuseppe Scognamiglio, Giulia Velotti.  


Democratici di Sinistra: Massimo Paolucci, Antonio Amato, Giuseppe Balzamo, Fulvia Battirolo, Antonio Borriello, Fortuna Caccavale, Ciro Cacciola, Anna Corretto, Andrea Cortese, Nino Daniele, Carlo De Michele, Nora Di Nocera, Linda Di Porzio, Leonardo Impegno, Francesco Nicodemo, Enrico Pennella, Antonella Sannino, Giosué Starita, Milena Tancredi, Valeria Valente.


Margherita: Salvatore Piccolo, Antonio Polito, Alfonso Ascione, Mauro Beneduce, Gaetano Bocchetti, Emanuele Cameli, Domenica Costantino, Gennaro D’Angelo, Ezio Di Salvatore, Sonia Fusco, David Lebro, Emilio Montemarano, Maurizio Nunziante, Giovanni Palladino, Angela Principe, Ciro Sarno, Emilia Selva, Assunta Tartaglione, Raffaele Topo, Nicola Tremante


Alleanza riformista: Roberto De Masi, Felice Iossa, Felice Laudadio, Andrea America, Salvatore Sorpino.


Idm: Sissi Ruggi.




Scrivi commento - Leggi commenti (3) - Invia ad un amico

 
Partito Democratico? Lo immagino fatto da giovani e donne, qualcuno no.
27-06-2007

Mi auguro che chi sta guidando il processo verso la creazione del PD a Napoli e in Campania non decida di coinvolgere i giovani e le associazioni soltanto a ridosso delle primarie del 14 ottobre.


Mi meraviglia il fatto che, malgrado i proclami di qualche mese fa, finora la voce delle associazioni e dei giovani a Napoli e in Campania sia rimasta completamente inascoltata. Si è parlato tanto dell'importanza di coinvolgere le associazioni in questo momento cruciale nella storia del centrosinistra in Italia, ma finora nessuno si è davvero impegnato perché le nuove generazioni possano partecipare attivamente all'elaborazione dei programmi e dei principi su cui il futuro partito dovrà fondarsi.


Bisogna che le cose cambino, e presto, se si vuole davvero dare una svolta al modo di fare politica a Napoli e in Campania. Altirmenti il PD rischia di fallire in partenza e di restare incollato alle vecchie nomenklature.




Scrivi commento - Leggi commenti (5) - Invia ad un amico

 
Giornata Mondiale del Rifugiato
20-06-2007

Nel 2000 l'ONU ha adottato una Risoluzione che designa il 20 giugno di ogni anno come Giornata Mondiale del Rifugiato, allo scopo di tenere viva l'attenzione sul tema della migrazione umanitaria che coinvolge ogni anno milioni di essere umani.

Con il patrocinio del Sindaco del Comune di Napoli, quest'anno si svolgerà a Napoli nelle giornate del 19 giugno e del 20 giugno, e sarà in collaborazione con il Consiglio Italiano per i Rifugiati e l'Associazione L.E.S.S. onlus, ente gestore del Progetto I.A.R.A. (Integrazione e Accoglienza per Rifugiati e richiedenti Asilo) per il Comune di Napoli, in partenariato con la Provincia.


Ogni giorno sul nostro pianeta continuano ad esserci guerre che producono migliaia di vittime. La questione della migrazione umanitaria richiede grande attenzione.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Primarie per il Partito Democratico a Napoli: fatti positivi, nodi e speranze.
19-06-2007

Si comincia ad avere luce su come si va a costruire il futuro Partito Democratico. Escono le prime notizie rimangono alcuni nodi. Fatti positivi:





  • votano tutte le cittadine e tutti i cittadini italiani che al 14 ottobre abbiano compiuto i sedici anni (finalmente!);

  • votano tutte le cittadine e i cittadini dell'Unione Europea ed extracomunitari in regola con la normativa vigente in materia di soggiorno (almeno alle primarie visto che non votano ancora alle Amministrative);


Il futuro Partito Democratico (spero sia un Partito giovane e non asfissiato da vecchia politica), sarà strutturato su base regionale, il che significa che i seggi sono suddivisi in base ai residenti ed ai voti che l'Ulivo raccoglie nelle singole regioni. La Campania è una regione con alti numeri assoluti di residenti e di votanti dell'Ulivo, il che vuol dire: abbiamo una grande responsabilità.



Nodi: i saggi ancora non hanno deciso se le liste avranno tanti candidati quanti gli eleggibili ma senza preferenze, oppure con più candidati ma con le preferenze. Decisione non da poco. In ogni caso bastano cento firme autenticate da due Consiglieri Comunali e si presenta la lista che si vuole, quindi semplicità di partecipazione.



Speranze: mi auguro che questo neonato PD sappia in ogni caso mostrare il dito medio alle vecchie pratiche e la cattiva politica.




Scrivi commento - Leggi commenti (4) - Invia ad un amico

 
Grande successo per la Prima Festa dell'Unità della stagione
18-06-2007

Se andate sul sito nazionale delle Feste dell'Unità la trovate per ora in home page. E' stata un grande successo la Festa dell'Unità di Piazza Giambattista Vico.



Tanti cantatniti e tantissima gente, Grazie a tutti!




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Festa Dell'Unità di San Carlo Arena
11-06-2007

Venerdi 15 giugno 2007 si svolgerà la Festa dell'Unità di San Carlo Arena in Piazza Gian Battista Vico a Napoli. Oltre a due dibattiti con tema: Welfare, legalità e sviluppo e Partito Democratico ed Associazionismo ci sarà un concerto.


Al Concerto di cui sarà Media Partner CRC parteciperanno: Marcello Colasurdo, Ida Rendano e Luca Sepe. Il tutto sarà presentato da Gaetano Gaudiero.




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Diritti civile e Manifestazione del 16 giugno a Roma
04-06-2007

Come sicuramente già saprete sabato 16 giugno a Roma si terrà il Gay Pride 2007. L'Arci nazionalmente, insieme ad un numero infinito di associazioni di volontariato e di promozione sociale, aderisce alla manifestazione.



Mentre si ricorre alle manifestazioni di piazza per negare ogni diritto ai rapporti di coppia fuori dal matrimonio, viene messa pesantemente in discussione la libertà di manifestare differenti identità ed orientamenti sessuali, e sempre più spesso assistiamo ad un pericoloso ritorno dell'omofobia. Una situazione preoccupante, che non riguarda solo alcune minoranze, ma chiama in causa tutti coloro che credono nella pari dignità delle persone ed hanno a cuore la convivenza, la pluralità, le libertà.



Per questo i promotori propongono che il Gay Pride non sia solo la giornata dell'orgoglio omosessuale, ma una grande manifestazione aperta a tutti i soggetti politici, sociali e culturali che condividono la necessità di una stagione di riforme democratiche, civili e libertarie in Italia. Una grande mobilitazione popolare per chiedere a Governo e Parlamento di riconoscere e garantire a tutte e tutti uguale dignità e pari diritti, nel rispetto della Costituzione Italiana, del principio della laicità dello Stato e della sua autonomia da ogni ingerenza confessionale.


L'Arci è impegnata a fianco di Arcigay per contribuire alla riuscita della manifestazione garantendo il massimo della partecipazione da tutto il Paese. 




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Festa dell'Unità per il Partito Democratico a San Carlo Arena.
31-05-2007

La Sezione DS di San Carlo Arena sta lavorando per realizzare il Festival dell'Unità di San Carlo Arena che porterà su quel quartiere ricco di energie che ingloba anche la futura Città dei Giovani eventi politici e musicali.




Per informazioni potete dare uno sguardo al sito www.pdsancarloarena.it




Scrivi commento - Leggi commenti (0) - Invia ad un amico

 
Primarie e Partito Democratico
28-05-2007

Il 14 ottobre si svolgeranno le primarie per il Partito Democratico. Come sappiamo tutti varrà il principio di una testa un voto, ed in più chi parteciperà alle primarie in quell'atto aderirà anche al costituendo Partito Democratico. Si voterà per gli organismi di tutti i livelli (nazionali, regionali e provinciali).





Mi chiedo, ma non è questa un'occasione potenziale per la società civile di costruire un pezzo di democrazia partecipando in manierea diretta agli organismi? In un partito in costruzione dove ancora non vi è nulla di deciso è fondamentale portare con forza i nostri valori, le nostre idee.




Scrivi commento - Leggi commenti (1) - Invia ad un amico

 
Inaugurazione della sezione dei Democratici di sinistra di S.Carlo Arena
26-04-2007







INAUGURAZIONE NUOVA SEZIONE DS SAN CARLO ALL' ARENA

GIOVEDI 26 APRILE alle ore 18,30.
UdB San Carlo all'Arena - Via Abate Minichini, 40


Presiede: MARIANO ANNICIELLO
Consigliere Comunale Democratici di Sinistra, Presidente Arci Napoli


Introduce: GIANLUCA PIZZI
Segretario Democratici di Sinistra San Carlo all'Arena


Intervengono:


DOMENICO TESTA
Segretario Sinistra Giovanile San Carlo all'Arena


AMEDEO CORTESE
Segretario provinciale Sinistra Giovanile


MARIO CAPUANO
Consigliere III Municipalita' Democratici di Sinistra


ANGELA CORTESE
Assessore Istruzione e Formazione Provincia di Napoli


ANTONIO MARCIANO
Consiglio Nazionale Democratici di Sinistra Giovanile


ANNA MARIA CARLONI
Senatrice Democratici di Sinistra




Scrivi commento - Leggi commenti (2) - Invia ad un amico

 
Per il Partito Democratico a Napoli
26-02-2007

Domenica 4 Marzo 2007 alle ore 10:00 a Piazza Carlo III in quella che sarà la Città dei Giovani - ex Albergo dei Poveri, terremo un convegno con associazioni e cittadini sulla Mozione Fassino. Il Convegno è promosso dalla Unità di Base dei Democratici di Sinistra Stella Kemali e dalla Sinistra Giovanile di San Carlo Arena. I Locali che utilizzeremo sono quelli della Palestra Kodokan e l'ingresso è adiacente all'Orto Botanico. L'iniziativa è tenuta da me e l'Assessore alla Provincia Angela Cortese.



La scelta di quel luogo è simbolica. La Città dei Giovani sarà il più grande centro per le politiche giovanili d'Europa. E' una delle grandi opere in corso nella città di Napoli e riteniamo debba essere al centro della politica cittadina e di quella del futuro Partito Democratico. Perché Napoli e il suo futuro sono giovani.




Scrivi commento - Leggi commenti (3) - Invia ad un amico

 
Il partito democratico è rock
06-02-2007

Il partito democratico è rock. 




È da troppo tempo che in Italia si discute sulla possibilità di realizzare il Partito Democratico. È ora di passare ai fatti, di impegnarsi sul serio per compiere questo passaggio, importante e difficile, certo, ma di cui abbiamo bisogno. Il Partito Democratico rappresenta la concreta possibilità di dare una spinta progressista e riformista al nostro Paese. Di far uscire l'Italia dallo stallo di questi anni. Per questo è necessario realizzarlo al più presto.
Il Partito Democratico è rock. I partiti a tenuta stagna (e stagnante) sono lenti.




Un'Italia progressista, con un'anima di sinistra, è rock. Un'Italia ancorata a visioni ristrette e conservatrici è lenta.




Una lentezza che ormai è fin troppo evidente in tutta la nostra società. Si avverte la necessità di cambiare, di svecchiare l'attuale sistema politico, zavorrato da schemi e logiche di potere ormai anacronistici. Viviamo in un periodo in cui gli stessi concetti tradizionali di 'destra' e di 'sinistra', hanno perso gran parte del loro significato originario.




Bisogna perciò interrogarsi su cosa sia 'di sinistra' oggi.




Guardare al futuro con uno spirito innovatore e lavorare per migliorare il presente. Affrontare con una differente prospettiva le leggi del mercato attuale, senza svilire l'uomo e la sua dignità. Cercare nuove strade per l'economia e lo sviluppo in un'ottica però ecologista e di protezione dell'ambiente. Attuare un nuovo modello di welfare che tuteli anche chi è fuori dal mondo del lavoro e rischia sempre più di non accedervi mai, in particolare i giovani. E dare a questi giovani concrete possibilità di lavoro, valorizzare il loro talento. Puntare in maniera decisa sulla ricerca, così da restituire al nostro Paese un ruolo di primo piano al livello internazionale in questo settore, che possa fare poi da traino a uno sviluppo generale.




Essere di sinistra oggi significa, in definitiva, proporre un nuovo tipo di riformismo, che sia 'sostenibile', condiviso e realizzabile, e che riesca ad affrontare in modo propositivo le problematiche della nostra società, non più soltanto in una dimensione nazionale, ma all'interno di un quadro europeo e globale.





Questa dovrebbe essere l'anima del nuovo partito. Anima che prescinde dalla storia politica di ciascuno, e che piuttosto comprenda che è ora di spostare l'asse della discussione sulle sfide che ci troveremo ad affrontare da qui a breve. È in questo modo che si superano le attuali differenze. Ma il nuovo partito deve avere soprattutto una base democratica. I suoi rappresentanti devono essere scelti dai cittadini: sarà la 'base' il vero motore del movimento, l'organo decisionale del Partito Democratico. E questo rapporto con la base deve essere forte e concreto: bisogna superare la logica delle "tessere" e del "numero" a favore di un modo diverso di concepire la partecipazione, di rendere ciascuno iscritto protagonista della vita e delle scelte del partito.




 




Negli ultimi 20 anni il mondo è mutato a grande velocità. Non possiamo continuare a limitarci a coltivare ciascuno il suo 'orto' senza allargare le proprie prospettive. Siamo all'interno del Sistema-Europa e del Sistema-Mondo, che non si fermano per attendere chi non è al passo coi tempi.




Per non restare drammaticamente indietro, non c'è che una soluzione: iniziare a correre anche noi. Insieme, nel Partito Democratico.



 



Pubblicato su Repubblica il 30 gennaio 2007.




Scrivi commento - Leggi commenti (19) - Invia ad un amico


 Naviga per categoria
 Ambiente e Salute
 Arte e Cultura
 Bandi e Opportunità
 Comune di Napoli
 Davvero Strano
 Democrazia Partecipata, Petizione on line
 Giovani Napoli
 Internazionale
 Lavoro
 Legalità
 Partito Democratico
 Politica
 Primarie
 Tecnologia / Rete
 Vari Eventi ...e altro.
 Viaggi
 
Archivio:
2010
2009
2008
2007
2006
 
Links:
Antonio Marciano
Arci Napoli
Comune di Napoli
Democratix
Emilio Di Marzio
Fabio Tirelli
Io voto giovane
Partito Democratico Marano
Partito Democratico Mugnano
Partito Democratico San Carlo Arena Napoli
Provincia di Napoli
Regione Campania
 
Feed RSS:
Tieniti sempre aggiornato su notizie e iniziative dal
Blog MarianoAnniciello.it
con i Feed RSS 2.0

Feed RSS 2.0
 
Credits www.marianoanniciello.it